Giovedì, 13 Maggio 2021 11:04

Esonero Covid-19 imprese agricole e pesca: domande differite

Con messaggio n. 1850 del 6 maggio 2021, l'Inps comunica il differimento del termine di presentazione delle domande di esonero straordinario dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro – dovuti per il periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2020 – a favore delle imprese appartenenti alle filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole, nonché dell’allevamento, dell’ippicoltura, della pesca e dell’acquacoltura, di cui all’articolo 222, comma 2, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, per l’aggiornamento del modulo. Come previsto dalla circolare n. 57/2021, per accedere al beneficio i datori di lavoro devono presentare la relativa istanza entro trenta giorni dalla data di pubblicazione della medesima circolare, utilizzando il modulo “Esonero Art.222 DL 34/2020” disponibile nel “Portale delle Agevolazioni” (ex “DiResCo”), sul sito Inps. Considerata la necessità di semplificare la procedura di autorizzazione dell’esonero - si legge - e di adeguare conseguentemente le dichiarazioni certificative dei richiedenti, l'Istituto rende noto che nei prossimi giorni sarà sospesa la disponibilità del modulo “Esonero Art.222 DL 34/2020”. Con successivo messaggio sarà comunicata la data di disponibilità del nuovo modulo e il periodo ulteriore per la presentazione delle istanze. Saranno altresì specificati i casi particolari in cui i contribuenti che hanno già presentato la domanda dovranno presentarne una nuova.

Notizie correlate: Agricoltura: esonero contributivo Covid-19, prime indicazioni - Esonero contributivo agricoli autonomi, al via le domande - Contributi autonomi agricoli: sospesa scadenza 16 febbraio 2021