Giovedì, 22 Aprile 2021 16:59

"Bonus 2400 euro” DL Sostegni entro il 31 maggio

Modalità operative e nuovi termini di presentazione per l’assegnazione del cosiddetto “bonus 2400 euro”, previsto dall'art. 10, comma 1, del decreto "Sostegni" (DL n.41/2021) per sostenere alcune categorie lavorative colpite dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 e già beneficiarie dell’indennità una tantum e dell'indennità onnicomprensiva idi cui agli articoli 15 e/o 15-bis del decreto "Ristori" (DL n. 137/2020 convertito in L. 176/2020), sono contenuti nella circolare Inps 19 aprile 2021 n. 65. L'Istituto riepiloga i beneficiari della nuova indennità voluta con il "Sostegni": lavoratori stagionali, in somministrazione e a tempo determinato nel settore del turismo e degli stabilimenti termali; stagionali e in somministrazione di settori diversi dal turismo e stabilimenti termali; intermittenti e autonomi occasionali, lavoratori incaricati delle vendite a domicilio o dello spettacolo. Coloro che hanno già fruito delle indennità previste dal decreto Ristori, non dovranno richiedere il bonus, perché questo sarà erogato direttamente dall'Inps con le modalità indicate per le indennità precedenti. I lavoratori, invece, che non hanno fatto richiesta per le indennità del DL 137/2020 possono richiedere la nuova indennità entro il 31 maggio (e non più entro la fine di aprile) appena l'Istituto avrà rilasciato le procedure per ricevere le richieste e che - secondo quanto annunciato nel comunicato stampa del 19 aprile scorso - potrà avvenire già nel corso di questa settimana. Nella circolare, inoltre, l'Inps semplifica i requisiti di accesso alla NASpI con la sospensione delle trenta giornate di lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, contenuta nell’articolo 3, comma 1, lettera c), del D.Lgs. n. 22/2015. Il diritto all'indennità di disoccupazione con l'esclusione delle 30 giornate riguarda gli eventi di disoccupazione verificatisi dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 (quindi anche per quelli avvenuti prima del 23 marzo, data di entrata in vigore del dl Sostegni). Si prevede il riesame d’ufficio per le richieste respinte per rapporti di lavoro cessati tra il 1° gennaio e il 19 aprile 2021.

Notizie correlate: Dl Sostegni, dalle Entrate le istruzioni per i contributi a fondo perduto - Indennità Covid e NASpI del decreto Sostegni - D.L. Sostegni: le Faq dell'Agenzia Entrate-Riscossione