Lunedì, 20 Aprile 2020 09:34

Sgravi assunzione per donne vittime di violenza

Con la circolare n. 53 del 15 aprile 2020, l’Inps fornisce chiarimenti su come richiedere e fruire dello sgravio contributivo per l’assunzione a tempo indeterminato, da parte delle cooperative sociali, di donne vittime di violenza di genere, ai sensi della legge n. 205/2017 e del decreto 11 maggio 2018 del Ministro del Lavoro, di concerto con il Ministro dell’Interno. L’incentivo, riconosciuto dall’Inps in base all’ordine di presentazione delle istanze, spetta per l’assunzione di donne vittime di violenza di genere, inserite in percorsi di protezione, debitamente certificati dai servizi sociali del comune di residenza o dai centri anti-violenza o dalle case rifugio. Inoltre, può essere riconosciuto per le nuove assunzioni a tempo indeterminato effettuate tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018, fino al periodo di paga di novembre 2020. La misura dell’agevolazione è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, esclusi premi e contributi dovuti all’Inail, fino a un importo massimo di 350 euro mensili. Per fruire dell'agevolazione - spiega l'Inps - il datore di lavoro, previa autentificazione, deve inoltrare all’Inps una domanda di ammissione all’incentivo, avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza online “Do.VI”.

Notizie correlate: Congedo per vittime di violenza di genere: domanda online - CIGO, assegno ordinario, CIG in deroga: le modifiche del D.L. n.23/2020