///**/
Stampa questa pagina
Martedì, 26 Marzo 2019 09:17

Al Senato nessuno spazio per modifiche al “decretone”

“Cambierei alcune parti importanti della norma ma questo governo vuole andare avanti”. Ad affermarlo la Vice Presidente della Commissione Lavoro del Senato, Annamaria Parente, In collegamento da Palazzo Madama con il Presidente della Fondazione Studi, Rosario De Luca, al 22° Forum Lavoro/Fisco/Previdenza in onda il 22 marzo scorso. Per la senatrice è positivo che fra le ultime modifiche sia stato recepito l’accordo Stato-Regioni sui navigator, mentre l’intervento per le persone con disabilità “non è affatto sufficiente”. Inoltre, c’è il tema di Quota 100, poco premiante per le donne con carriere discontinue. Ma lo spazio per le modifiche non c’è. L'esame del decreto in Senato atteso oggi, 26 marzo, alle ore 12:00, in realtà è stato rimandato a domani, 27 marzo alle ore 9:30. La conversione in legge dovrà avvenire entro venerdì 29 marzo, termine in cui scadono i 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. A ribadire i tempi stretti sull'iter del decreto pensioni 2019 anche il Presidente De Luca, sottolineando come le misure del "decretone" non bastano per promuovere l'occupazione e l'attività d'impresa.

Guarda il video

Notizie correlate: Rdc da rideterminare per variazioni della situazione occupazionale - Quota 100, opportunità di lavoro per un giovane su tre pensionati - RdC/PdC: online servizio di consultazione domande