Venerdì, 30 Ottobre 2020 12:39

"InformaClienti": le novità normative e di prassi di ottobre

In primo piano, nell'InformaClienti di ottobre, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 269 del decreto "ristori" (d.l n. 137/2020) che introduce contributi a fondo perduto, di importo dal 100 al 400% di quanto già erogato dal decreto Rilancio, per le attività chiuse o limitate dalle nuove restrizioni del Governo; lo stop ai licenziamenti fino al 31 gennaio; la proroga al 10 dicembre 2020 del termine per presentare il modello 770/2020 e ulteriori misure di interesse per aziende e lavoratori. Nel documento, inoltre, il DPCM del 24 ottobre in vigore fino al prossimo 24 novembre;  il decreto n. 106/2020 del Ministero del Lavoro con cui vengono precisate le procedure di iscrizione degli Enti nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore; il decreto legge n. 129/2020 che proroga fino al 31 dicembre le attività di notifica di nuove cartelle esattoriali di pagamento e i due decreti in Gazzetta Ufficiale che disciplinano la fruizione del Superbonus al 110%. Non mancano le istruzioni Inps: dalle modalità per il riconoscimento dell'indennità Covid-19 per lavoratori autonomi, stagionali del turismo e marittimi alle attese indicazioni sull'IncentivO Lavoro (IO Lavoro); dalle modalità di ripresa di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali sospesi a causa dell'emergenza alle istruzioni per l'applicazione della Decontribuzione Sud, introdotta dal Dereto Agosto solo per gli ultimi mesi del 2020; dalla proroga dei termini decadenziali per l'invio delle domande di Cig alle indicazioni per poter ricorrere alla tutela previdenziale della malattia in caso di quarantena. E ancora, le istruzioni INL sulla nuova disciplina della diffida accertativa e le comunicazioni dell'Inail per l'accesso ai servizi tramite SPID, oltre alle principali novità del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero della Salute, dell'Agenzia delle Entrate e dell'Agenzia delle Entrate-riscossione.

Scarica il documento

Notizie correlate: Decreto "ristori" in vigore - Anche ai professionisti misure di "ristoro" - Aumentano i contagi e le difficoltà per le aziende - Covid-19, da oggi attività di ristorazione fino alle 18.00

0
0
0
s2smodern