Stampa questa pagina
Venerdì, 28 Febbraio 2020 16:30

“InformaClienti”: le novità normative e di prassi di febbraio

Le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 sono in primo piano nella circolare "InformaClienti" di febbraio 2020 della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Pubblicati in Gazzetta Ufficiale n. 45 il decreto legge n. 6 e il DPCM del 23 febbraio 2020 che, dopo aver individuato i comuni interessati dalle misure urgenti per il contenimento del contagio, prevedono che le autorità competenti siano tenute ad adottare ogni misura di contenimento "adeguata" e "proporzionata" all'evolversi della situazione di emergenza. E, ancora, il DPCM del 25 febbraio che prevede, tra le varie misure, la modalità di lavoro agile applicabile in via provvisoria, fino al 15 marzo 2020, per i datori di lavoro aventi sede legale o operativa nelle Regioni coinvolte e il decreto del MEF che sospende per contribuenti e imprese residenti nelle “zone rosse” versamenti, adempimenti tributari e cartelle di pagamento degli agenti della riscossione. Numerose le altre novità normative e di prassi del mese: il decreto per il taglio del cuneo fiscale, i nuovi importi per ANF e assegno di maternità per l’anno 2020 concessi dai Comuni; le indicazioni, gli importi e le modalità di presentazione delle domande per il bonus nido. E ancora, le misure di sostegno al reddito per i lavoratori dei call center, gli importi per dei contributi dovuti per i lavoratori domestici, i chiarimenti in merito all’esercizio del diritto ad opzione donna. Dal Ministero del Lavoro arrivano poi criteri e requisiti di concessione per la pensione di inabilità per i lavoratori che hanno contratto malattie professionali collegate all’amianto e gli aggiornamenti degli standard tecnici delle CO, così come la comunicazione che dal prossimo 15 marzo sarà possibile accedere a tutti i servizi online esclusivamente tramite SPID. Inoltre, dal Ministero dello Sviluppo Economico con circolare direttoriale n. 30711 specificate le modalità per fruire delle agevolazioni per le micro e piccole imprese localizzate nella ZFU Sardegna. Infine, i decreti ANPAL sul nuovo incentivo IO Lavoro, le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati degli ISA, i chiarimenti sulle ritenute fiscali negli appalti superiori a 200mila euro e i chiarimenti in merito all’applicazione del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno.

Consulta il documento nell'area riservata

Notizie correlate: COVID-19, come applicare il lavoro agile "semplificato" - IO Lavoro cumulabile con esonero triennale

0
0
0
s2smodern