Stampa questa pagina
Venerdì, 29 Novembre 2019 09:38

“InformaClienti”: le novità normative e di prassi di novembre

InformaClienti InformaClienti Consulenti del Lavoro

Le novità su “Resto al Sud” e reddito di cittadinanza sono in primo piano nella circolare “InformaClienti” di novembre 2019. È stato infatti pubblicato in GU il decreto interministeriale n. 134 del 5 agosto 2019 che modifica la disciplina in vigore, ampliando a chi svolge attività libero-professionali l’accesso all’agevolazione per la promozione dell’imprenditoria nel Mezzogiorno. Inoltre, l’Inps ha reso disponibile dallo scorso 15 novembre, sul proprio sito, nella sezione “Portale delle Agevolazioni” (ex sezione DiResCo), il modello “SRDC - Sgravio Reddito di Cittadinanza – art. 8 del d.l. n. 4/2019”, per richiedere l’incentivo all’assunzione di percettori del sussidio.

Numerose le altre novità normative e di prassi del mese: è in vigore dallo scorso 3 novembre la legge n. 128 del 2019 di conversione del decreto crisi, contenente le modifiche introdotte nel passaggio parlamentare, al quale hanno contribuito anche i Consulenti del Lavoro presentando le osservazioni della Categoria in audizione al Senato. Fra i provvedimenti emanati dall’Inps: le istruzioni per lo sgravio contributivo per i contratti di solidarietà e per non perdere il bonus bebé 2019 per mancata presentazione della DSU; il rilascio del “Cruscotto Cig e Fondi”; ulteriori chiarimenti sul contributo addizionale NASpI maggiorato in caso di un numero di rinnovi superiore a nove; le indicazioni sul congedo di paternità quando la madre lavoratrice è autonoma e sull’estensione delle tutele agli iscritti alla Gestione Separata in caso di malattia dopo la conversione in legge del d.l. n. 101/2019. Ancora, si segnalano le “Linee guida per il rilascio dell'identità digitale per uso professionale”, emanate dall’Agenzia per l’Italia digitale, le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate sui versamenti delle imposte in acconto dopo le novità introdotte dal decreto fiscale, il principio di diritto relativo al regime sanzionatorio applicabile in caso di scarto delle fatture elettroniche da parte del SdI, i recenti interpelli sulle cause ostative al regime forfettario e sul regime agevolato per gli impatriati.

Consulta il documento nell'area riservata

Notizie correlate:  RdC: come fruire dell'incentivo per le assunzioni - “Resto al Sud” esteso a professionisti e under 45 - AE: istituiti codici tributo per eco e sisma-bonus

0
0
0
s2smodern