Stampa questa pagina
Lunedì, 30 Marzo 2020 14:07

Perché la Cig non sarà pagata entro il 15 aprile

Con le vigenti normative e disposizioni amministrative è tecnicamente impossibile che i lavoratori possano ricevere quanto maturato a titolo di ammortizzatore sociale entro il 15 aprile. Perché ciò si realizzi occorrono, infatti, modifiche e semplificazioni burocratiche che il Consiglio nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro ha richiesto da tempo. La Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro con l’approfondimento del 30 marzo 2020 ha analizzato le varie criticità procedurali che si incontrano nella gestione degli ammortizzatori sociali, alle quali va affiancato il tema della capienza dei fondi stanziati per coprire tutte le richieste. Anche perché non si conosce ancora quando saranno revocati i provvedimenti di sospensione di alcune attività e rimosso il divieto di libera circolazione delle persone, da cui è scaturita la chiusura di altre. L’approfondimento, al fine di una maggiore chiarezza, contiene un prospetto esemplificativo della procedura di richiesta dell’ammortizzatore, dal quale lo sfasamento temporale risulta evidente. Infine, un allegato con le caratteristiche degli accordi regionali ad oggi approvati, cui è demandata la gestione della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD).

Leggi l'approfondimento

Leggi il comunicato stampa del CNO

Rassegna web: rainews.it - siciliaunonews.com - giornalelavoce.it - ilfattoquotidiano.it - ilsole24ore.com - 247.libero.it - traderlink.it - secoloditalia.it - repubblica.it - trend-online.com - italiasera.it - corriere.it

Rassegna stampa: Cittadino di Monza e Brianza del 02.04.2020 - Messaggero Veneto del 01.04.2020 - Corriere della Sera del 23.04.2020

Notizie correlate: CIG in deroga: gli accordi delle Regioni Campania e Sicilia - Pubblicato il Decreto per fondi CIG in deroga - Ammortizzatori sociali artigiani: procedure e criticità

 

0
0
0
s2smodern