Martedì, 19 Maggio 2020 13:28

Linee guida nazionali e ordinanze regionali: conviene riaprire?

Esercenti commerciali, ristoranti, bar e parrucchieri alle prese con ordinanze regionali, ma anche con le linee guida nazionali per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative, che la Conferenza Stato-regioni ha approvato il 16 maggio e inserito come Allegato 17 al DPCM del 17 maggio 2020. Le norme di sicurezza a cui attenersi, in alcuni casi, sono in conflitto con i criteri guida individuati nei protocolli di sicurezza, predisposti dall'Inail e dall'Istituto Superiore di Sanità, o nelle linee guida nazionali. Inoltre, il mancato rispetto dei contenuti delle linee guida regionali o, in assenza, nazionali, che non assicuri adeguati livelli di protezione determina la sospensione dell'attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Come comportarsi, dunque? In quali casi conviene riaprire? A queste domande forniremo risposta oggi, alle 16.00, nella puntata di "Diciottominuti - uno sguardo sull'attualità" assieme alle testimonianze di alcuni imprenditori che hanno saputo riconvertirsi. In collegamento gli esperti della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro Simone Cagliano ed Enzo Summa. La puntata sarà trasmessa in videoconferenza per ottenere i crediti formativi.

Clicca qui per partecipare

Rivedi le puntate precedenti

Notizie correlate: In GU il DPCM 17 maggio 2020 sulle riaperture - L'Italia riparte - Inail, video per la sicurezza nei luoghi di lavoro - Le misure per lo svolgimento in sicurezza dell’attività lavorativa durante la fase due

0
0
0
s2smodern