Print this page
Venerdì, 05 Agosto 2016 16:06

770/2016 semplificato: le modalità di trasmissione

Grazie alla proroga, giunta proprio a ridosso dell’ordinaria scadenza, dei termini di presentazione del modello 770/2016 Semplificato, fissati ora al 15 settembre 2016, si ampliano i tempi che consentiranno ad intermediari e sostituti di imposta di adempiere con maggiore tranquillità agli obblighi dichiarativi previsti.

La disciplina normativa, introdotta con la Legge di Stabilità per il 2016, prevede che i soggetti che hanno operato ritenute fiscali nel corso del 2015 debbano trasmettere le certificazioni uniche (cosiddette CU) ai sostituiti di imposta e il modello 770 Semplificato all’Agenzia delle Entrate, riepilogando quanto trattenuto e versato nell’anno. Questo ultimo adempimento può essere suddiviso, sulla base delle ritenute da una parte quelle operate sui lavoratori dipendenti e dall’altra quelle su professionisti ed agenti di commercio, in due distinti modelli trasmettibili separatamente. Tale operazione è possibile in presenza di soli due requisti: non debbono essere state effettuate compensazioni “interne” tra i versamenti attinenti ai redditi di lavoro dipendenti e quelli di lavoro autonomo, né tra tali versamenti e quelli riguardanti i redditi di capitali.

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro chiarisce, rispondendo ad un quesito con il parere n.8/2016, che non può essere considerata causa ostativa alla separazione della dichiarazione l’aver inviato le CU2016 dei lavoratori autonomi in data successiva al 7 marzo 2016 come invece le premesse delle istruzioni del modello 770/2016 Semplificato lasciavano intendere. 

Leggi il parere n.8/2016 della Fondazione Studi

Related items