Lunedì, 13 Ottobre 2014 14:28

Accertamenti bancari: i prelievi non sono maggior reddito

La Consulta mette un freno alle presunzioni di maggior reddito sui prelevamenti da parte dei lavoratori autonomi. Con la sentenza n. 228, la Corte Costituzionale ha sottolineato  il carattere arbitrario nel presumere che ogni prelevamento dal conto corrente, non giustificato, sia di per se un investimento produttivo , un compenso e quindi una parte di reddito non dichiarato. Una sentenza, questa, che sicuramente obbligherà l’Agenzia delle Entrate a rivedere le proprie posizioni nell’ambito delle indagini finanziarie sui professionisti, visto che i principi fissati dalla Corte di fatto cambiano il sistema probatorio sui prelevamenti da parte dei lavoratori autonomi. La Fondazione Studi Consulenti del lavoro con il parere n. 4/2014 analizza nel dettaglio l'intera disciplina rivisitata alla luce del pronunciamento  costituzionale.

Leggi il parere n. 4/2014 della Fondazione Studi

 

 

0
0
0
s2smodern