Lunedì, 30 Settembre 2019 14:44

“InformaClienti”: le novità normative e di prassi di settembre

In primo piano nell’“InformaClienti” di settembre le ultime novità sulla maggiorazione contributiva per i rinnovi dei contratti e delle somministrazioni a termine e la firma della convenzione attuativa del Testo Unico sulla rappresentanza del 2014. Nel documento della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, che riepiloga le principali novità normative e di prassi di settembre, si segnala infatti che, dopo le numerose richieste del Consiglio Nazionale dell’Ordine, con il messaggio n. 3447 del 24 settembre scorso, l’Inpsha prorogato ad ottobre 2019 il termine di versamento della maggiorazione (0,50%)del contributo addizionale NASpI per icontratti a tempo determinatoe lesomministrazioni a termineeffettuate tra il 14 luglio 2018 e l’agosto 2019. Inoltre, si riepilogano i principali contenuti dell’intesa siglata lo scorso 19 settembre da Inps, Ispettorato Nazionale del Lavoro, Cgil, Cisl, Uil e Confindustria per rilevare i dati sindacali ai fini della validità dei contratti collettivi.

Ma non solo: in Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il comunicato relativo all’ “Avviso pubblico «#Conciliamo» per il finanziamento di progetti in materia di welfare aziendale”, il decreto istitutivo dell’Organismo per il contrasto al caporalato e il d.l. n. 101/2019 in materia di tutela del lavoro e risoluzione delle crisi aziendali, noto come “decreto crisi”. Fra gli altri provvedimenti Inps, le istruzioni sulla ripresa dei versamenti contributivi sospesi nei territori del Centro Italia colpiti dal sisma, le modalità di accesso dei Consulenti del Lavoro alla Gestione Dipendenti Pubblici, alcune precisazioni sulla prescrizione della contribuzione d’ingresso alla mobilità e sulla validità dell’ISEE. Dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la circolare n. 16/2019, arrivano le indicazioni operative sul nuovo contratto di espansione, mentre l’INL interviene nuovamente sui benefici normativi e contributivi conseguenti al rispetto della contrattazione collettiva da parte del datore di lavoro. Si segnalano, infine, fra i provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate, le ultime precisazioni sugli ISA contenute nella circolare n. 20 del 2019 e le risposte all'interpello n. 382 sulle cause ostative al regime forfetario e al n. 389 sulla fatturazione elettronica differita.

Consulta il documento nell’area riservata

Notizie correlate: Sisma Centro Italia e ZES: al via la comunicazione - Bando #Conciliamo: come partecipare - Inps: prescrizione contributo ex Legge n. 223/1991 - Riders e caporalato digitale - ISA: CNO dialoga anche con il Mef

0
0
0
s2smodern