Mercoledì, 02 Novembre 2016 08:26

Licenziamento collettivo: nessuna reintegra senza criteri di scelta

In caso di licenziamento collettivo il datore di lavoro deve indicare "puntualmente" i criteri di scelta adottati per licenziare i lavoratori così da consentire ai lavoratori interessati, alle organizzazioni sindacali e agli organi amministrativi di controllare la correttezza dell’operazione e la rispondenza agli accordi raggiunti. In caso di comunicazione incompleta, non spetta la reintegra del lavoratore, ma solo un'indennità risarcitoria relativa al vizio di procedura.

È quanto sostenuto dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 19320 del 29 settembre 2016. Maggiori dettagli sono forniti nell'approfondimento giurisprudenziale della Fondazione Studi. 

Leggi l'approfondimento

Rassegna web: adnkronos.com - affaritaliani.it - arezzoweb.it - ildispaccio.it - ipsoa.it - le-ultime-notizie.eu - metronews.it - natiperlavorare.it - oggitreviso.it - radioveronicaone.it - siciliainformazioni.com

0
0
1
s2smodern