Mercoledì, 21 Marzo 2018 13:00

Incentivo Occupazione Neet: come fruirne

La circolare n. 48 dell’Inps illustra la disciplina contenuta nel decreto direttoriale Anpal n. 3/2018 e fornisce indicazioni operative per la fruizione dell’incentivo “Occupazione Neet”. Il beneficio, riconosciuto per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018 nei limiti delle risorse specificamente stanziate, è destinato ai datori di lavoro privati che effettuano assunzioni di giovani, tra i 16 e i 29 anni che non studiano e non lavorano (Neet), aderenti al programma “Garanzia Giovani”.

L’agevolazione riguarda assunzioni a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione), i rapporti di apprendistato professionalizzante ed altresì i rapporti di lavoro subordinato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro. Il bonus, inoltre, spetta sia al tempo pieno che al part-time e, in favore di uno stesso lavoratore, può essere attivato una sola volta. L’incentivo è pari alla contribuzione a carico del datore di lavoro, esclusi i premi e i contributi pagati all’Inail, per un importo massimo di 8060 euro su base annua, dunque mensilmente la soglia massima dell’esonero è di 671,66 euro.

L’Istituto riepiloga, poi,  le condizioni per poter fruire del bonus, si sofferma sulla compatibilità con altri incentivi e sul procedimento per la presentazione delle istanze. Su quest’ ultimo punto la circolare dell’Istituto chiarisce che il datore di lavoro deve inoltrare all’Inps, avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza on-line “NEET”, disponibile all’interno dell’applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, una domanda preliminare di ammissione all’incentivo indicando tutti i dati specificati nella comunicazione dell’Istituto. L’Inps - si legge nella circolare - consultati gli archivi informatici dell’Anpal, calcolerà l’importo dell’incentivo spettante e ne comunicherà l’esito sempre per via telematica. A sua volta, il datore di lavoro - entro i successivi 10 giorni di calendario - deve comunicare a pena di decadenza l’avvenuta assunzione chiedendo la conferma dell’importo prenotato in suo favore.  L’autorizzazione alla fruizione dell’incentivo verrà effettuata dall’Inps in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze, mentre per le istanze relative alle assunzioni a tempo indeterminato effettuate tra il 1° gennaio 2018 e 16 marzo 2018 che perverranno nei 15 giorni successivi al rilascio della modulistica online le elaborazioni seguiranno l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione. Per concludere,  l’Istituto si sofferma sulle modalità di fruizione per i datori di lavoro che intendono fruire dell’incentivo a partire dal flusso di Uniemens di competenza aprile 2018.

Notizie correlate: 22 tabelle di sintesi per sgravi assunzioni dal 2018 - Anpal, formazione e tirocinio nel settore ICT per i giovani neet - Entro fine febbraio l'accesso alla banca dati Anpal sullo status occupazionale

0
0
0
s2smodern