Lunedì, 08 Febbraio 2016 14:48

Le nuove co.co.co. dopo il Jobs Act

Nessuna esclusione dalla riforma per le attività autonome prive di albo professionale, ma iscritte negli elenchi tenuti dalle camere di commercio. Questo è uno dei nuovi chiarimenti della Fondazione Studi contenuti nella circolare 4/2016 che integra i precedenti interventi (circolare 13/2015 e l’approfondimento del 15 dicembre 2015) in materia di collaborazioni coordinate e continuative dopo la riforma introdotta con decreto legislativo n.81/2015. Il 1 gennaio 2016 è entrata a pieno regime la nuova regolamentazioneche consente sempre di stipulare i contratti di lavoro parasubordinato, ovvero i contratti di lavoro autonomo caratterizzati dalla continuità della prestazione lavorativa resa mediante un coordinamento con il committente.

Leggi la circolareLeggi il comunicato stampaPagina speciale Jobs Act

Rassegna stampa: Italia Oggi del 09/02 - IlSole24Ore del 09/02

Rassegna web: adnkronos.com - 
cataniaoggi.it - iltempo.it - liberoquotidiano.it - padovanews.it

Notizie correlate: Cococo, Ministero su organizzazione e stabilizzazione - Commissioni di Certificazione in collegamento con il CNO - Cococo, stabilizzare con conciliazione presso i Consulenti del Lavoro

0
0
0
s2smodern