Martedì, 05 Marzo 2019 16:00

Sicurezza, le azioni di rivalsa dell'INAIL nei confronti del datore di lavoro

L'INAIL, l'Istituto che gestisce l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali per ridurre il fenomeno infortunistico e assicurare i lavoratori che svolgono attività a rischio, è tenuto ad erogare prestazioni anche nei casi in cui sia accertata la responsabilità civile del datore di lavoro, fatta salva l'azione di regresso. In quest'ultimo caso, infatti, l'Istituto ha il diritto di agire nei  confronti del datore di lavoro per ottenere il rimborso di quanto pagato per l’infortunio o per la malattia professionale. Nella circolare n.3/2019 della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro vengono analizzati gli aspetti propri delle azioni di rivalsa dell’Inail nei confronti del datore, nonché le particolari voci di danno spettanti al lavoratore, tenendo presente le ultime novità normative introdotte con la Legge di Bilancio 2019. Nel documento viene riepilogata la disciplina in materia, che prevede tutele per il lavoratore e conseguenti obblighi del datore di lavoro; l'azione di surroga e i limiti alla stessa.

Accedi per visualizzare la circolare n.3/2019 della Fondazione Studi

Notizie correlate: Firmato decreto tariffe Inail con taglio del 32% - Sicurezza sul lavoro: specializzati 1.000 CdL - Infortuni domestici: novità 2019 - Infortuni: la responsabilità del datore di lavoro

0
0
1
s2smodern