Martedì, 17 Marzo 2020 16:37

Protocollo Governo-parti sociali: annotazioni esplicative

Il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, sottoscritto il 14 marzo 2020 tra Governo e parti sociali, è finalizzato a fornire indicazioni operative che incrementino, all’interno degli ambienti lavorativi, l’efficacia delle misure precauzionali adottate dal Governo per contenere la diffusione del Covid-19. Così, fatte salve tutte le misure già indicate nel DPCM dell’11 marzo 2020, le imprese si impegnano ad adottare ulteriori misure volte a tutelare la salute dei lavoratori e la salubrità dell’ambiente di lavoro. Con l'approfondimento del 17 marzo 2020 la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro analizza i tredici i punti del Protocollo dove vengono indicate le misure di precauzione da adottare per evitare i contagi: si va dagli ingressi in azienda alla gestione delle mense e degli spazi comuni, dai dispositivi di sicurezza alla possibilità di rimodulare le attività fino alla gestione di un eventuale caso di Coronavirus. Inoltre, vengono evidenziati alcuni dubbi interpretativi e difformità testuali e si fornisce un modello di integrazione dell’informativa che il datore di lavoro rende ai dipendenti, ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 679/2016, in tema di dati personali.

Leggi l’approfondimento

Rassegna web: ipsoa.it

Notizie correlate: Covid-19: accordo Governo-sindacati per contenere il virus - Covid-19: accordo Governo-sindacati per contenere il virus - Guida al lavoro agile "semplificato" - Chiuse le attività commerciali non di prima necessità: i chiarimenti della Fondazione Studi

 

 

0
0
0
s2smodern