Mercoledì, 27 Gennaio 2016 12:03

Servizi per l’impiego, il piano del governo

Il Piano del Governo intende avviare  una serie di attività trasversali volte al miglioramento e al rafforzamento dei servizi di politica attiva. Queste sono le principali misure per lo sviluppo di strumenti per i servizi per l’impiego.

Definizione della metodologia di profilazione dell’utenza

Per stabilire in modo opportuno il livello e le caratteristiche dei servizi di politica attiva erogati e aumentarne l’efficacia, il Piano, nell’ambito degli interventi dei PON e dei POR, sulla base di quanto già sperimentato attraverso il PON “Iniziativa Occupazione Giovani”, prevede, preventivamente all’erogazione della politica, l’utilizzo di un sistema di profilazione, che abbia il duplice obiettivo di misurare la distanza dal mercato del lavoro degli utenti, identificando al contempo i fabbisogni e le azioni necessarie per colmare i gap occupazionali, in un’ottica di personalizzazione delle azioni erogate. Verrà definita una metodologia che, sulla base di una serie di variabili territoriali, demografiche, familiari e individuali, nonché dell’esperienza e sensibilità dell’operatore, consenta di misurare l’occupabilità dell’utente, permettendo di programmare in maniera più efficace gli interventi in suo favore, e fornendo la misura dell’assegno di ricollocazione.

Elaborazione degli standard di servizio e standard di costo

Saranno definiti gli standard di servizio in relazione a ciascuno dei servizi e delle misure di politica attiva indicati dall’art. 18 del D. Lgs. 150/2015, nonché i costi standard unitari a livello nazionale per ciascuno degli stessi. 

Determinazione delle modalità operative e dell'ammontare dell'assegno di ricollocazione

L’ANPAL provvede alla determinazione delle modalità operative e dell'ammontare dell'assegno di ricollocazione.  Secondo l’articolo 23 del decreto 150, l’importo dell’assegno individuale di ricollocazione deve essere graduato in funzione del profilo personale di occupabilità e deve essere spendibile presso i centri per l'impiego o presso i servizi accreditati. L'assegno è spendibile al fine di ottenere un servizio di assistenza intensiva nella ricerca di lavoro presso i centri per l'impiego o presso i soggetti privati accreditati.

Integrazione dei Sistemi informativi

L’ANPAL realizza il sistema informativo unitario delle politiche del lavoro, che si compone del nodo di coordinamento nazionale e dei nodi di coordinamento regionali, nonché il portale unico per la registrazione alla Rete nazionale dei servizi per le politiche del lavoro.

Rafforzamento dei servizi pubblici per l’impiego

Il processo di riforma innescato dal decreto legislativo n. 150 richiede un forte sforzo di potenziamento delle strutture territoriali, con un rafforzamento degli organici, con una importante opera di rafforzamento delle competenze del personale dei servizi al lavoro, e con lo sviluppo di servizi poco presenti nel panorama degli attuali servizi pubblici per il lavoro, quali i servizi alle imprese e quelli di avvicinamento tra domanda ed offerta di lavoro.

Nei prossimi mesi il rafforzamento dei servizi per il lavoro dovrà prevedere necessariamente anche la valorizzazione del ruolo dei soggetti accreditati , nell’ambito del rapporto tra pubblico e privato,  e può costituire un interessante ambito di attività dei consulenti del lavoro ed in particolare della Fondazione Lavoro. 

0
0
1
s2smodern