Sentenze

Correttezza e buona fede alla base del rapporto.
Cassazione sull’assenza ingiustificata.
Cassazione sul datore unico.
La sentenza della Corte Costituzionale contro le norme spending review del Governo Monti.
Non è giusta causa per risolvere il rapporto.
Cassazione conferma orientamenti precedenti.
Cassazione garantisce anche per casi non gravi.
Per Cassazione ragioni insussistenti e comunicazioni incomplete annullano il recesso.
A stabilirlo la Corte di Cassazione con sentenza 26464 depositata il 21 dicembre 2016.
Anche dopo la rimodulazione dell’art.4 SL ad opera del Jobs Act.