Mercoledì, 04 Luglio 2018 14:48

Decreto Dignità, Tridico: “meglio l'aumento del contenzioso che della precarietà”

Pasquale Tridico, Docente di Economia del Lavoro dell’Università di Roma Tre, ha contribuito alla stesura del decreto approvato il 2 luglio 2018 dal Consiglio dei Ministri. Ai microfoni di Radio Anch’io di Rai Radio 1, il già candidato ministro dei Cinque Stelle e ora consulente del Ministro del Lavoro, ha commentato positivamente il lavoro fatto contro la precarietà. “Le politiche di governo hanno l’obbligo di dare e fare incentivi” ha ribadito. “In questo modo si incentiva il contratto a tempo indeterminato e si disincentiva il contratto a tempo determinato”. E sul possibile aumento del contenzioso, come nel passato, in materia di lavoro Tridico risponde che “tra aumento del contenzioso e aumento della precarietà è preferibile l’aumento del contenzioso”. D’altronde – evidenzia – “si tratta di un diritto che il lavoratore ha di ricorrere in giudizio se pensa che ci sia stato un torto nei suoi confronti”. 

Per il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro le novità in materia di lavoro sono, invece, di gran lunga migliorabili. Per questo motivo si attende di poter leggere il testo del Decreto per poter suggerire modifiche migliorative.

Notizie correlate: Decreto dignità, luci e ombre - Lavoro: Calderone, rendere strutturale riduzione costo

0
0
0
s2smodern