Giovedì, 21 Giugno 2018 15:00

Editoria: CIGS anche per gli apprendisti professionalizzanti

L’Inps, con messaggio n. 2449 del 19 giugno 2018, fornisce le istruzioni per il corretto assolvimento degli obblighi contributivi per i lavoratori assunti con contratto di apprendistato professionalizzante del settore dell’editoria in integrazione salariale straordinaria. L’Istituto previdenziale fa seguito al DL 69/2017 che ha aggiunto al D.Lgs. 148/2015 l’art. 25-bis destinato alle imprese del settore dell’editoria. Tale settore, infatti, era precedentemente regolamentato da disposizioni specifiche in materia di CIGS. Con il fine di riordinare, quindi, la materia degli ammortizzatori sociali l'art. 25-bis ha ricondotto il settore editoria alla disciplina generale contenuta nel D.Lgs. 148/2015 che riconosce la CIGO ai lavoratori assunti con contratto di apprendistato professionalizzante dalle imprese industriali.

La modifica legislativa però - si legge nel messaggio - non ha attratto totalmente la disciplina della CIGS per l’editoria al regime generale, in quanto, per la particolarità del settore, sono state mantenute e previste disposizioni particolari. A seguito dell’entrata in vigore dell’articolo 25-bis, gli apprendisti con contratto di lavoro professionalizzante occupati presso le imprese industriali del settore dell’editoria possono fruire della CIGS, in deroga al principio generale che prevede invece la sola applicazione della CIGO nel caso in cui l’impresa che li occupa rientri nel campo di applicazione sia della CIGS che della CIGO. Inoltre, altra deroga rispetto ai principi generali, si ravvisa nel fatto che gli apprendisti professionalizzanti possono accedere alla CIGS per qualunque delle causali previste dall’articolo 21, comma 1, del D.lgs n. 148/2015 e non solo per crisi aziendale.

Pertanto, dal periodo di paga di gennaio 2018 per gli apprendisti professionalizzanti delle imprese industriali dell’editoria, è dovuta, oltre alla contribuzione di finanziamento della CIGO anche quella relativa alla CIGS, a prescindere dal numero di dipendenti occupati. Nel messaggio dell'Istituto vengono riepilogate anche le modalità operative ai fini dell’esposizione sul flusso Uniemens dei lavoratori in oggetto e le modalità per regolarizzare i periodi pregressi (gennaio - giugno 2018).

Notizie correlate: Cig in deroga 2018, istruzioni-inps - http://www.consulentidellavoro.it/index.php/home/storico-articoli/item/9188-contratto-di-apprendistato-e-formazione-in-distacco - http://www.consulentidellavoro.it/index.php/home/storico-articoli/item/9350-cigs-editoria-chiarimenti-sui-trattamenti

0
0
0
s2smodern