Mercoledì, 30 Maggio 2018 15:49

Sisma Centro Italia: proroga scadenze fiscali

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 55 del 29 maggio 2018 con il quale il Consiglio dei Ministri ha stanziato "ulteriori misure urgenti a favore delle popolazioni dei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, interessate dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016". Il decreto stabilisce la proroga e la sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti tributari e contributivi, la sospensione del pagamento del canone RAI e la sospensione del pagamento delle utenze, con alcune disposizioni specifiche.

In particolare, il provvedimento dispone che la ripresa della riscossione dei tributi sospesi in favore dei soggetti diversi dai titolari di reddito di impresa, di lavoro autonomo, nonché degli esercenti attività agricole decorra dal 16 gennaio 2019 anziché dal 31 maggio 2018, rateizzando le somme dovute in 60 rate mensili di pari importo, invece che nelle 24 attualmente previste. Prorogata al 31 gennaio 2019 anche la sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi di assicurazione, prevedendo la possibilità di estendere il periodo di rateizzazione a 60 mesi, e posticipati al 1° gennaio 2019 i termini per i pagamenti delle fatture di utenze intestate ai soggetti danneggiati, per la notifica delle cartelle di pagamento e per la riscossione delle somme dovute sulla base di atti emessi dall’Agenzia delle Entrate e dall’Inps.

Il canone RAI, infine, sarà sospeso fino al 31 dicembre 2020 e la ripresa della riscossione - senza applicazione di sanzioni ed interessi - partirà dal 1° gennaio 2021.

Notizie correlate: Sisma, entro il 31.05 versamento contributi sospesi - Marchetti, governo trovi soluzioni per revocare provvedimento - Sisma L'Aquila, manifestazione contro la restituzione delle tasse

0
0
0
s2smodern