Mercoledì, 11 Aprile 2018 09:58

La Commissione europea approva gli aiuti alle zone terremotate

Via libera della Commissione europea al regime di aiuti volto a sostenere nuovi investimenti nelle regioni del Centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e del 2017. A darne notizia sul proprio sito è il Ministero dello Sviluppo Economico, che spiega come per l'UE i 43,9 milioni di euro stanziati per il periodo 2018-2019 siano in linea con le norme in materia di aiuti di Stato. Una decisione che assume un valore particolarmente significativo per territori che continuano purtoppo a subire fenomeni sismici anche in queste ore. Nel Maceratese come nell'Aquilano, infatti, sono state avvertite nuove scosse che hanno provocato diverse lesioni ad edifici storici, facendo ricadere nella paura gli abitanti della zona.

Con il regime di aiuti, tutte le aziende che effettueranno investimenti iniziali nella zona potranno ottenere un incentivo sotto forma di credito di imposta. Le grandi imprese potranno invece ottenere il sostegno solo per la costituzione di una nuova impresa, la diversificazione dell'attività o l'acquisizione degli attivi di un'azienda che ha chiuso.

L’incentivo andrà ad integrare le misure di compensazione già previste per attenuare i danni economici e sociali subiti dalle zone terremotate interessate, ovvero 140 comuni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. La Commissione europea si è dichiarata inoltre favorevole all'estensione dell'incentivo al 2020.

Notizie correlate: Busta paga pesante per i residenti nei territori colpiti dal sisma - Sisma Centro Italia, 48 mln per il rilancio delle aree  - Zfu sisma Centro Italia, domande agevolazioni dal 12 marzo

0
0
0
s2smodern