Martedì, 06 Febbraio 2018 09:59

Spesometro light. Accolta la richiesta del CNO

Con il provvedimento firmato ieri dal direttore dell'Agenzia delle Entrate, l'invio dei dati delle fatture del 2° semestre, fissato originariamente al 28 febbraio, slitta al 6 aprile e si riducono le informazioni da trasmettere al Fisco. Diventa, inoltre, facoltativa la scelta di trasmettere i dati con cadenza trimestrale o semestrale e si concretizza la possibilità di comunicare i dati riepilogativi per le fatture emesse e ricevute di importo inferiore a 300 euro. Viene, dunque, accolta la richiesta, presentata dal Consiglio Nazionale dell'Ordine, di semplificare gli adempimenti legati allo spesometro mentre si attendono ulteriori progressi prima dell'entrata in vigore nel 2019 dell'obbligo di fatturazione elettronica tra privati.

«Siamo favorevoli a tutto ciò che modernizza il Paese e le procedure», sottolinea sul Corriere della Sera la Presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone. «Non possiamo guardare al futuro attraverso lo specchietto retrovisore - ammonisce -. Ma gli imprenditori dovranno essere messi in condizione di poter incassare le loro fatture e questo non può dipendere dalla fluidità o meno della linea internet».

Leggi l'articolo

Notizie correlate: Fatturazione elettronica facoltativa - Appuntamento il 31 gennaio con il 17° Forum Lavoro/Fiscale

0
0
1
s2smodern