Martedì, 07 Novembre 2017 17:03

Esoneri contributivi per coltivatori diretti e imprenditori agricoli

L’Inps, con la circolare n. 164/2017 del 3 novembre 2017, ha fornito chiarimenti in merito al godimento dell’esonero contributivo riconosciuto ai coltivatori diretti ed imprenditori agricoli professionali che abbiano iniziato una nuova attività imprenditoriale agricola. l’Istituto, al fine di fornire precisazioni normative ed indicazioni operative per il godimento di tale esonero contributivo, era già precedentemente intervenuto sulla materia con la circolare n. 85 dell’11 maggio 2017.

Le indicazioni contenute nella circolare n.164 si soffermano sul requisito, indispensabile ai fini del beneficio, delle “nuove iscrizioni nella previdenza agricola”, contenuto nell’art. 1, commi 344, della legge di bilancio 2017. La norma mira infatti a promuovere nuove forme di imprenditoria in agricoltura riservando, a giovani adulti di età inferiore ai 40 anni, incentivi per i nuovi iscritti.

L’Istituto afferma che, per usufruire del beneficio, è necessario che l’agricoltore non sia già iscritto alla previdenza agricola in qualità di capo del nucleo coltivatore diretto. Ai fini dell’ammissione al beneficio, l'Inps dovrà accertare che il nucleo del coltivatore diretto che richiede l’ammissione all’incentivo non sia composto, anche se con ruoli diversi, dai medesimi soggetti e non eserciti l’attività sui medesimi fondi di altro nucleo di coltivatori diretti esistenti. Inoltre, precisa l'Istituto, si è in presenza di nuova forma imprenditoriale agricola anche quando il cambiamento ricade sulla coltivazione dei fondi, sulla silvicultura, sull'allevamento del bestiame ed altre attività connesse. In definitiva, quindi, si precisa che il requisito per godere dell'esonero sussiste in tutti i casi in cui alla nuova iscrizione del coltivatore o imprenditore agricolo, con età inferiore ai 40 anni, sia riconducibile ad una innovazione nell'oggetto dell'impresa, concretizzabile anche attraverso lo sviluppo dell'attività preesistente. 

Notizie correlate: Agricoli, dal 2018 contributi ridotti per 5 anni per i giovani imprenditori - Gestione agricoli autonomi, avvisi bonari 2016 - Agricoli, obbligo di dichiarazione anche se esclusi dall'Irap