Lunedì, 31 Luglio 2017 07:44

Le Novità Normative della Settimana dal 24 al 30 luglio 2017

Indennità spettante ai lavoratori autonomi volontari del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico
Nella Gazzetta Ufficiale del 25 luglio 2017, n. 172 è stato pubblicato il comunicato del Ministero del lavoro e delle politiche socialicon la  dell'indennità spettante ai lavoratori autonomi volontari del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico". - Link

Determinazione del calendario delle festivita' ebraiche per l'anno 2018
Nella Gazzetta Ufficiale del 24 luglio 2017, n. 171è stato pubblicato il comunicato del Ministero dell'Interno, recante la determinazione del calendario delle festività ebraiche per l'anno 2018". Al riguardo, viene precisato che "nel comunicato relativo alla determinazione del calendario delle festività ebraiche per  l'anno 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 148 del 27 giugno 2017, laddove è scritto «lunedì e martedì 25 ottobre - Sukkot (Festa delle Capanne);» deve intendersi correttamente «lunedì e martedì 25 settembre - Sukkot (Festa delle Capanne). - Link


INPS

Eventi sismici:modalità di versamento dei contributi sospesi
Con il messaggio n. 3124 del 27 luglio 2017, l’INPS comunica le procedure per effettuare il versamento dei contributi sospesi da parte dei soggetti operante nelle zone del Centro Italia colpite dai gravi eventi sismici dello scorso anno. - Link

Prestazioni invalidità civile – arretrati – criterio  competenza
L'INPS, con il Messaggio n. 3098 del 25 luglio 2017, ha precisato che dalla medesima data, nel computo dei redditi in tema di liquidazione delle prestazioni di invalidità civile, gli arretrati siano calcolati non nel loro importo complessivo, ma sulla base dei ratei maturati in ciascun anno di competenza. - Link

Gestione Separata:  Nuove aliquote contributive .
Con la circolare n. 122 del 28 luglio 2017, L’INPS chiarisce quali categorie di lavoratori iscritti alla gestione separata sono soggetti al versamento dell’aliquota contributiva aggiuntiva prevista a finanziamento della Dis-coll. Il documento di prassi indica in dettaglio i soggetti obbligati e esclusi dalla tutela e dal versamento. - Link

Coordinamento UE dei sistemi di sicurezza sociale
L'INPS, con il Messaggio n. 3033 del 21 luglio 2017,ha fornito alcuni chiarimenti in merito alle prestazioni familiari supplementari per gli orfani di cittadini assicurati in Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Malta, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord, Svezia, Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Malta, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord, Svezia. - Link

Utilizzo codice fiscale numerico nelle denunce individuali Uniemens
L'INPS, con il Messaggio n. 3151 del 28 luglio 2017,  comunica che l’Uniemens è stata aggiornato per accogliere i flussi individuali trasmessi con codice fiscale numerico.  Tale casistica riguarda gli stranieri richiedenti la protezione internazionale ai quali, ai sensi del DPR 605/1973 e successive modificazioni, nonché dei Decreti ministeriali del 23/12/1976 n. 13814 e n. 13813, viene attribuito un codice fiscale provvisorio numerico. - Link
 


ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO

Indicazioni operative  sull’installazione e utilizzazione di strumenti di supporto all’attività operativa ordinaria dei  Call Center
L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la circolare n. 4 del 26 luglio 2017, ha fornito le prime indicazioni operative sul provvedimento autorizzativo inerente l’installazione di software da parte delle imprese che svolgono attività di call center. l'INL ha chiarito che l'utilizzo di alcuni specifici strumenti (quali, ad es. sistema di gestione integrato e multicanale, cd. “CRM” - Customer Relationship Management, ovvero ulteriori software che consentono, invece, il monitoraggio dell’attività telefonica e della produttività di ciascun operatore di Call Center) non solo non rientrano nella definizione di strumento utile a “...rendere la prestazione lavorativa...”, ma non giustificano neanche quelle esigenze organizzative e produttive tali da prevedere il rilascio del provvedimento autorizzativo da parte dell’Ispettorato stesso. - Link



INAIL

Regolamento per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con  disabilità da lavoro
L'INAIL, con circolare n. 30 del 25 luglio 2017,- ha reso noto che sono estese, in via sperimentale, anche alle nuove assunzioni, le misure già previste per sostenere le imprese negli interventi di conservazione del posto di lavoro delle persone con disabilità da lavoro. - Link



MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Proroga al 20 agosto anche per i versamenti di imposta dei lavoratori autonomi
Il Ministero dell’economia e delle finanza con il comunicato stampa n. 131/2017 rende noto la proroga al 20 agosto anche per  i versamenti di imposta dei lavoratori autonomi. Dal 21 luglio 2017 al 20 agosto 2017 anche i lavoratori autonomi potranno effettuare i versamenti delle imposte con una lieve maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40%. Il nuovo termine verrà formalizzato con un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. - Link



AGENZIA DELLE ENTRATE

Scissione finalizzata alla cessione di partecipazioni nella società scissa da parte dei soci anche persone fisiche
L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 97 del 25 luglio 2017, ha affermato che la scissione parziale proporzionale, con creazione di due società dedite ad attività diverse, e la successiva cessione di partecipazioni nella società scindenda, non configura un’operazione abusiva ai fini delle imposte dirette. - Link

Scissione finalizzata all’assegnazione di beni ai soci
L’Agenzia, c con la risoluzione n. 98 del 26 luglio 2017, ha dichiarato che non è ravvisabile alcun intento elusivo in tale operazione, in quanto dettata dall’esigenza di assegnare gli immobili societari solamente ad alcuni soci, a maggior ragione per il fatto che i beni assegnati alla società beneficiaria non sono destinati a finalità diverse dall’esercizio dell’impresa. - Link

Disciplina dell'assegnazione e cessione agevolata ai soci
L’Agenzia, c con la risoluzione n. 99 del 27 luglio 2017, è giunta ad affermare che nell’ambito dell’assegnazione agevolata ai soci, risulta abusiva una complessa operazione in cui la società: a) conferisce l’azienda in una nuova società composta dai medesimi soci; b) concede in locazione il bene immobile alla nuova società; c) provvede ad assegnare il bene ai soci e a sciogliersi. - Link

Assegnazione agevolata per le società in contabilità semplificata
L’Agenzia,  con la risoluzione n. 100 del 27 luglio 2017, ha affermato che le società in contabilità semplificata possono beneficiare della disciplina agevolativa di assegnazione dei beni ai soci anche se, in sede contabile, non annullano le riserve di bilancio. - Link

Disciplina della cessione agevolata ai soci
L’Agenzia,  con la risoluzione n. 101 del 27 luglio 2017, ha reso noto che la cessione agevolata dei beni ai soci non rientra nella disciplina dell’abuso di diritto anche se la società deduce la relativa minusvalenza e utilizza il corrispettivo della cessione per estinguere parte di un prestito obbligazionario in precedenza sottoscritto da due soci. - Link

Trattamento fiscale delle spese di emissione di un prestito obbligazionario
Con la Risoluzione n. 102 del 28 luglio 2017, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sul trattamento fiscale delle spese di emissione dei prestiti obbligazionari, precisando che in caso di esercizio della facoltà di deduzione per cassa ai sensi del comma 13 dell’articolo 32 del D.L. 83/2012, le stesse devono ritenersi integralmente deducibili nell’esercizio in cui sono sostenute, e non si applicano le limitazioni di cui all’articolo 96 del TUIR. - Link

Compensazioni crediti infrannuali risultanti dalle istanze IVA TR - Soggetti abilitati all'apposizione del visto
L’Agenzia,  con la risoluzione n. 103 del 28 luglio 2017 ha affermato che nessun visto di conformità per l’istanza di rimborso del credito IVA infrannuale e per l’istanza di compensazione per importi pari o inferiori a 5.000 euro annui. - Link

Comunicazioni dei dati delle fatture e delle liquidazioni periodiche I.V.A. - Applicabilità dell'istituto del ravvedimento operoso
Con la Risoluzione n. 104/E del 28 luglio 2017, l’Agenzia delle Entrate conferma l’applicazione del ravvedimento operoso nei casi di omessa o errata trasmissione dei dati delle fatture e di omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni IVA periodiche. Riepilogate in apposite tabelle le misure delle sanzioni ridotte applicabili in considerazione della data di regolarizzazione della violazione. - Link

Obbligo di trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e di quelle ricevute e registrat
L’Agenzia,  con la risoluzione n. 105 del 28 luglio 2017L chiarisce che i produttori agricoli di cui all'articolo 34, comma 6, del decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972 possono beneficiare dell'esonero dall'obbligo di trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e di quelle ricevute e registrate se svolgono l'attività in terreni ubicati in misura maggiore al 50% nelle zone montane di cui all'articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica n. 601 del 1973. - Link

Definizione agevolata delle controversie tributarie
Con la  circolare n. 22 del 28 luglio 2017, l’Agenzia delle entratefornisce i chiarimenti interpretativi sulla definizione agevolata delle liti pendenti: L’Agenzia precisa che il contribuente, che non ha manifestato la volontà di avvalersi della rottamazione, può decidere di accedere, o meno, alla definizione delle liti pendenti. Del pari, il contribuente che ha manifestato la volontà di fruire della rottamazione può non avvalersi della definizione delle liti pendenti. In ogni caso, i contribuenti, che hanno presentato l'istanza per la rottamazione dei carichi entro il termine del 21 aprile 2017,)non possono rinunciarvi, optando per la sola definizione agevolata delle controversie. Ne deriva che, se la rottamazione non risulta perfezionata con il pagamento di tutte le somme dovute, pur rimanendo valida la definizione della lite regolarmente perfezionata, il contribuente è tenuto a versare integralmente le somme contenute nei carichi a suo tempo affidati all'agente della riscossione. - Link

0
0
0
s2smodern