Venerdì, 16 Giugno 2017 17:08

Ape sociale: chiarimenti sulle domande

Arrivano alcuni chiarimenti da parte dell'Inps che, con messaggio n. 2464 del 15 giugno 2017, si sofferma sulle domande di indennità c.d. Ape Sociale per il beneficio della riduzione del requisito di accesso al pensionamento anticipato come previsto dall'art. 1 della Legge di Bilancio 2017.

La norma di riferimento ha stabilito che le disposizioni attuative devono essere disciplinate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Quindi, fin tanto che i DPCM non saranno emanati, le prestazioni di Ape sociale e di pensionamento anticipato per i lavoratori c.d. “precoci”, non potranno essere effettuate le richieste di accesso. Conseguentemente, al fine di assicurare la parità di trattamento a tutti i potenziali beneficiari, le sedi Inps potranno prendere in considerazione le domande presentate successivamente all’entrata in vigore dei decreti attuativi.
Eventuali istanze già pervenute alle sedi territoriali - sottolinea l'Istituto nel messaggio - indipendentemente dal canale e dalla modalità utilizzata dal richiedente, non potranno essere prese in considerazione e gli interessati dovranno presentare domanda dall’entrata in vigore dei decreti.

Si ricorda che la presentazione della domanda dovrà essere effettuata esclusivamente in via telematica secondo le modalità che l’Inps comunicherà nell’apposita circolare applicativa che sarà resa nta con la pubblicazione dei decreti attuativi.


Notizie correlate: Ape Sociale al via dal 1° maggio - A.P.E. e R.I.T.A.: i chiarimenti della Fondazione Studi - Ape Sociale: richiesta con doppia domanda

0
0
0
s2smodern