Giovedì, 12 Gennaio 2017 08:03

Pagina Speciale 14° Forum Lavoro/Fiscale

Appuntamento il 18 gennaio con il 14° Forum Lavoro/Fiscale organizzato dalla Fondazione Studi e in diretta streaming con i Consigli Provinciali. Ad analizzare le principali novità di inizio anno in materia fiscale e di lavoro gli esperti della Fondazione Studi, che si soffermeranno in particolare sulla nuova manovra finanziaria, le agevolazioni contributive del 2017, la rottamazione delle cartelle esattoriali, il welfare aziendale, l’assegno di ricollocazione, le novità sulle comunicazioni Iva periodiche e le dichiarazioni a credito e l'alternanza scuola-lavoro. L'evento sarà trasmesso sul canale 828 di Sky per seguire in diretta anche le risponde ai quesiti. - La locandina - Elenco delle sedi

Le novità fiscali della manovra di bilancio 2017 e la nuova imposta Iri

Massimiliano Di Pace - Professore straordinario in Politica economia Università G. Marconi

SCARICA LE SLIDES

"La manovra per il 2017 è stata caratterizzata da numerose novità fiscali, contenute in parte nella legge di stabilità (n.232/16), ed in parte nel decreto fiscale n.193/16 (convertito dalla legge n.225/16). Le principali novità illustrate dal relatore riguardano: · introduzione dell’Iri (imposta sul reddito delle imprese) al 24% per imprese individuali e società di persone; · riduzione dell’aliquota Ires dal 27,5% al 24%; · introduzione del regime di cassa per gli operatori economici in contabilità semplificata; · sostituzione degli studi di settore con indicatori di compliance; · abolizione di Equitalia e rottamazione delle cartelle fino al 2016; · ampliamento dei casi di tassazione al 10% per i bonus. L’Ace (Aiuto alla crescita economica), invece, consiste nella possibilità di dedurre dal reddito di impresa un importo pari all’applicazione di una percentuale (il 4,75% nel 2016), definita rendimento nozionale, al valore del capitale proprio.

 

Regime di cassa per imprese minori e società professionali

Giuseppe Buscema - Esperto Fondazione Studi

SCARICA LE SLIDES

A seguito delle novità introdotte, il relatore ha posto l’attenzione su reddito imprese minori, calcolo del reddito, rimanenze, redditi anni successivi, salti e duplicazioni d’imposta, esempio di reddito 2017, esempio di reddito 2018 e focus dal 2017, contabilità imprese minori e società professionali.

 

Le nuove comunicazioni iva

Sergio Giorgini - Segretario Consiglio Nazionale

SCARICA LE SLIDES

Oggetto della relazione sono stati gli esoneri dalle comunicazioni, le comunicazioni trimestrali e le scadenze, la trasmissione delle liquidazioni Iva periodiche, le verifiche trimestrali, il credito d’imposta e le sanzioni, la trasmissione telematica dei corrispettivi e gli adempimenti soppressi.

 

Dichiarazioni a crediti anno 2017

Enzo Summa - Esperto Fondazione Studi

SCARICA LE SLIDES

Novità del DL 193/2016 illustrate dal relatore nel corso del Forum: presentazione delle dichiarazioni sia a credito che a debito entro i termini di decadenza dell’accertamento, modalità di utilizzo del credito che emerge dalla dichiarazione integrativa, integrativa entro il termine di presentazione della dichiarazione del periodo successivo ed integrativa entro i termini dell’accertamento. Novità per le Dichiarazioni Iva 2017, periodo di imposta 2016: presentazione esclusivamente in via autonoma entro il 28 febbraio 2017 e nuove tempistiche per i versamenti.
Precedenti notizie: Le nuove comunicazioni fiscali

 

La rottamazione dei ruoli; analisi delle criticità

Dario Fiori - Esperto Fondazione Studi

SCARICA LE SLIDES

Il contribuente con una rateizzazione già in essere, è tenuto a continuare ad adempiere alle relative scadenze dal 01° ottobre 2016 al 31 dicembre 2016 perdendo le sanzioni per omesso versamento e gli interessi di mora che il comma 8, lett. b) definisce “definitivamente acquisite e non rimborsabili”. La rottamazione paradossalmente conviene di più al contribuente che non ha iniziato a pagare nemmeno parzialmente il suo debito. Il relatore ha posto l’attenzione sull’obbligo di rinuncia al contenzioso che premia il contribuente più pericoloso, ovvero colui che non ha né pagato, né fatto valere le proprie eventuali ragioni incardinando un giudizio, sull’incertezza della possibilità di revocare la rinuncia al contenzioso e sull’incertezza relativa al momento nel quale la rinuncia al contenzioso diventa definitiva.
Precedenti notizie: La rottamazione delle cartelle - Rottamazione cartelle: annullate le sanzioni tributarie agli intermediari - Rottamazione cartelle: sciolti i primi dubbi - La definizione agevolata dei ruoli esattoriali CIRCOLARE 15/16 FONDAZIONE STUDI - Pagina speciale 13° Forum Lavoro - Equitalia predispone modello per istanza rottamazione cartelle

 

L’Assegno di ricollocazione

Francesco Duraccio - Vice Presidente Fondazione Lavoro

SCARICA LE SLIDES

L’assegno di ricollocazione rappresenta un cambiamento culturale perché consente di passare dalle politiche passive alle politiche attive, vediamo a chi spetta e come viene calcolato. Fondazione lavoro è operatore accreditato alla gestione dell’assegno di ricollocazione e fornisce formazione specifica a tutti i delegati
Precedenti notizie: Fondazione Lavoro: circa 24 mila tirocini attivati nel 2016 - Approvato accordo quadro per le politiche attive 2017 - Ricollocazione: lettere in arrivo dall’Anpal

 

Alternanza scuola-lavoro

Giovanni Marcantonio - Esperto Fondazione Studi

SCARICA LE SLIDES

I percorsi in alternanza sono progettati, attuati, verificati e valutati sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni. Nel corso della relazione sono state esaminate le modalità di realizzazione dei corsi di istruzione secondaria per l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. Trattati anche gli esoneri 2017 per l’apprendistato di primo livello e quelli per l’assunzione di giovani post alternanza e apprendistato.
Precedenti notizie: Incentivi 2017, la sintesi degli interventi - Alternanza scuola-lavoro per accedere a esame di Stato maturità - Alternanza scuola-lavoro con esoneri contributivi - Scuola-lavoro, arriva l’esonero contributivo di 3.250€ - MIUR, sito dedicato all'alternanza scuola-lavoro - Registro alternanza: quali opportunità per giovani e aziende? - Poletti al Forum lavoro: "Serve collaborazione su alternanza scuola-lavoro”

 

Sostenere l'alternanza scuola-lavoro

Dario Montanaro - Presidente Ancl

L'Ancl crede già da qualche anno nelle possibilità di lavoro che possono generarsi dall'avvio di percorsi di alternanza scuola-lavoro. Sin dal 2015, infatti, l'Associazione nazionale dei Consulenti del Lavoro ha siglato una convenzione con il Miur ed una con l'Aip, l'Associazione italiana presidi, per far interloquire il mondo dell'istruzione con il mondo delle imprese attraverso l'ausilio delle unioni provinciali e regionali del Sindacato di categoria. Un'opportunità per i giovani, che in questo modo possono comprendere com'è strutturato il mondo del lavoro, ma anche per le scuole che con l'intermediazione dei Consulenti del Lavoro possono conoscere più da vicino le aziende.

A ricordarlo è il nuovo Presidente nazionale dell'Associazione, Dario Montanaro, durante il suo intervento al 14° Forum lavoro/fiscale, sottolineando la necessità di adattare le due convenzioni al nuovo dettato normativo, al clima economico e allo status attuale delle imprese. "Bisogna creare un meccanismo per cui la scuola non individui nell'alternanza un obbligo da trasferire allo studente e da sfogare su imprese e Consulenti - ha dichiarato - ma un'opportunità di lavoro veritiera rispetto alla situazione lavorativa che il giovane incontrerà dopo la scuola".

Il valore aggiunto dell'alternanza scuola-lavoro non può essere collegato solamente, secondo il Presidente Ancl, al tempo di stabilizzazione del rapporto di lavoro o all'interlocutore con cui si stabilizza ovvero lo stesso datore di lavoro che lo ha formato. "Bisogna valorizzare i ragazzi che abbiano svolto percorsi di alternanza - ha ribadito - e dare peso in termini di agevolazioni a questa misura ovunque venga spesa". "La nostra funzione - ha continuato - è quella di esaltare il ruolo dei Consulenti del Lavoro. Per far questo abbiamo in progetto l'avvio, assieme alla Fondazione Lavoro, di una banca dati a latere di quella nazionale che contenga tutte le informazioni utili sui giovani che abbiano svolto percorsi di alternanza scuola-lavoro, in modo che la Fondazione possa profilarli ed offrire loro adeguate opportunità lavorative". - Rivedi l'intervento al Forum

 

Le agevolazioni 2017

Luca Caratti - Esperto Fondazione Studi

SCARICA LE SLIDES

Incentivo Occupazione giovani e Bonus assunzioni Sud caratterizzano le agevolazioni per il 2017. Nel corso del Forum sono state esaminate le caratteristiche di queste due nuove forme di sgravi che si vanno ad aggiungere ad alcune rimaste in vigore dagli anni scorsi.
Precedenti notizie: Incentivi 2017, la sintesi degli interventi - Incentivo occupazione giovani registrati a Garanzia Giovani

 
0
0
1
s2smodern