Giovedì, 22 Dicembre 2016 08:15

Abrogazione indennità di mobilità e riordino degli incentivi nel 2017

Cosa cambia dal 1° gennaio 2017 per datori di lavoro e lavoratori nell’ambito delle procedure di licenziamento collettivo, previste dalla legge n. 223 del 23 luglio 1991? A spiegarlo è il Consigliere Nazionale, Luca De Compadri, durante il suo intervento alla 13esima edizione del Forum Lavoro,  precisando che la riforma - che tra pochi giorni entrerà in vigore - era stata approvata sin dal 2012.

De Compadri ha poi spiegato in sintesi quali sono le disposizioni che verranno meno soffermandosi, in particolare, sulla questione dell’iscrizione nelle liste di mobilità effettuata il 31 dicembre 2016 e se questa potesse ritenersi valida ai soli fini della relativa indennità. Infatti, a decorrere dal 1° gennaio del nuovo anno viene abrogata tutta la normativa inerente la mobilità, l’indennità di mobilità e al collocamento del lavoratore iscritto nelle liste di mobilità. Nel suo intervento ha, inoltre, accuratamente spiegato cosa succederà in caso di assunzione, proroga e trasformazione del rapporto entro il 31 dicembre di quest’anno; e chiarito alcuni aspetti relativi la possibilità, a partire da inizio anno, di utilizzare o meno quanto previsto dall’art.29 del d.81/2015, che esclude dall’ordinaria disciplina dei contratti a termine i rapporti instaurati con i lavoratori iscritti nelle liste di mobilità.

Guarda l’intervento - Guarda gli altri interventi del Forum Lavoro

Notizie correlate: Mobilità, termina il 31 dicembre 2016 - 31 dicembre 2016, terminano molte agevolazioni

0
0
1
s2smodern