Martedì, 06 Dicembre 2016 09:23

Distacco transnazionale, dal 26 dicembre in vigore le nuove regole

​Con il Decreto Ministeriale del 10 agosto 2016 sono definiti gli standard operativi e le regole di trasmissione per effettuare la comunicazione obbligatoria  preventiva, posta a carico del datore di lavoro prestatore di servizi che da uno Stato membro intenda inviare in Italia il proprio personale, distaccandolo presso un'altra impresa, anche dello stesso gruppo, o presso un'altra unità produttiva o un altro destinatario.

Tale adempimento, che si applica anche alle Agenzie di somministrazione e avverrà tramite il modello UNI_Distacco_UE, rientra tra gli obblighi di cooperazione amministrativa tra gli Stati membri che si realizza attraverso il sistema di informazione del mercato interno (regolamento IMI), secondo quanto previsto dall'art. 10, comma 2, del D. Lgs. n.136/2016, di recepimento della direttiva 2014/67/UE, di modifica del regolamento UE n.1024/2012.

Le disposizioni del Decreto entreranno in vigore il sessantesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (27 ottobre 2016). Dal 26 dicembre, quindi, le aziende europee che distaccano un lavoratore in Italia devono comunicarlo in via preventiva (entro le ore 24 del giorno precedente l’inizio del distacco) al ministero del lavoro.

L'informazione preventiva può riguardare uno o più distacchi e deve contenere alcune informazioni: dati identificativi del distaccante; numero e generalità dei lavoratori coinvolti; data di inizio, fine e durata del distacco; luogo di svolgimento della prestazione; dati identificativi del soggetto distaccatario; tipologia dei servizi e generalità dei referenti dell'azienda distaccante.
L'invio del modulo deve avvenire online, attraverso il portale www.lavoro.gov.it, previo ottenimento delle credenziali di accesso che consentono anche la consultazione della banca dati, contenente i moduli già inviati.

Allegato A - Allegato B - Allegato C

Le principali modifiche alla disciplina del distacco transnazionale sono state analizzate da Pasquale Staropoli al 13° Forum Lavoro.

Rivedi l'intervento

Italia Oggi del 05.12.2016

Precedenti notizie: Correttivi al Jobs Act: distacco e cambio appalto, il Ministero risponde - Distacco transnazionale, regole di trasmissione dal 27 dicembre

0
0
0
s2smodern