Mercoledì, 15 Giugno 2016 13:28

Eurostat: occupazione +0,3% nell'area Euro

Sale l’occupazione nell’Eurozona e nei 28 Paesi dell’UE nel primo trimestre del 2016, segnando un aumento del 0,3%. Il dato è migliore delle previsioni. Rispetto allo stesso trimestre del 2015, l'occupazione è aumentata dell'1,4% sia nell'Ue che nell'Eurozona nei primi tre mesi del 2016. A confermarlo è l'Istituto di Statistica dell'Unione Europea, Eurostat nella nota pubblicata il 14 giugno 2016.

L'Italia si situa nella media dell'eurozona, con un aumento dell'occupazione dello 0,3% nel primo trimestre 2016 dopo lo 0,4% di fine 2015, mentre su anno +1,2%. I Paesi in cui l'occupazione è cresciuta di più sono la Repubblica ceca (+1,5%), la Lituania (+1,3%) e l'Ungheria (+1%), mentre i cali maggiori sono stati registrati in Polonia (-0,5%), Grecia, Lettonia e Olanda (tutti -0,1%).

Buone anche le stime della produzione industriale della zona Euro che ha registrato una variazione positiva dell’1,1%. Nel mese precedente la produzione era scesa dello 0,7%, valore rivisto da -0,8%. Su base annuale, invece, la produzione industriale ha registrato una crescita del 2% contro il +1,4% atteso e in netto aumento rispetto alla rilevazione precedente quando l’indice si era fermano a un contenuto +0,2%.

Notizie correlate: Eurostat, Italia penultima per tasso d'occupazione - Occupazione, Italia penultima tra i paesi europei

http://www.consulentidellavoro.it/index.php/component/k2/item/5449-eurostat-italia-penultima-per-tasso-d-occupazione

 

0
0
1
s2smodern