Lunedì, 20 Gennaio 2014 10:39

Lavoro, 3,3 milioni di "scoraggiati"

L'esercito degli scoraggiati. In Italia ci sono quasi 3,3 milioni di persone che sarebbero disponibili a lavorare ma non cercano impiego: il 13,1% della forza lavoro, oltre tre volte la media Ue-28 (4,1%). Questi i dati dell'Eurostat in uno studio sul terzo trimestre 2013 secondo il quale questa percentuale è salita su base tendenziale in Ue di 0,4 punti e in Italia di 0,9 punti.

Disoccupazione, le previsioni di Bankitalia. Nel bollettino economico di Palazzo Koch segnali di timida ripresa: il Pil crescerà dello 0,7% nel 2014 e dell'1% l'anno prossimo, ma senza un miglioramento della domanda interna, con l'occupazione che resterà in stallo.

Beghelli, accordo con le banche. L'azienda italiana, che opera nel settore elettronico e della sicurezza, ha annunciato di aver trovato un'intesa con le banche sul riscadenziamento del debito finanziario, precisando che il contratto è stato perfezionato ed è divenuto efficace in seguito alla formalizzazione dell'adesione allo stesso da parte di tutti gli istituti di credito.

Pensioni, la rivalutazione 2014. L'Inps ha precisato in una circolare che, per le pensioni fino a tre volte il minimo, cioè fino ad un importo mensile di 1.486,29 euro, la quota di rivalutazione è - in via previsionale - pari all'inflazione stimata per il 2014, cioè all'1,2%.

0
0
1
s2smodern