Giovedì, 03 Dicembre 2015 11:45

Inps, nuove istruzioni per CIGO e CIGS

Con circolare n.197 del 2 dicembre 2015, l’INPS fornisce indicazioni per l’applicazione delle novità introdotte dal Titolo I del D.Lgs. n. 148/2015 di attuazione del Jobs Act (in vigore dal 24 settembre 2015), il quale riordina la normativa in materia di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria e Cassa Integrazione Straordinaria. Nella circolare si elencano lavoratori e aziende beneficiare e i requisiti per accedere al trattamento, oltre ai criteri di esclusione e i limiti massimi di durata.

Tra le novità introdotte, l’estensione della CIGO all’apprendistato professionalizzante (nelle sue differenti articolazioni), l’aumento del contributo addizionale (in ragione di un crescente utilizzo dei trattamenti di integrazione e/o in caso di utilizzo dei contratti di solidarietà) e il termine di decadenza di 6 mesi entro il quale è ammesso il conguaglio. Per le integrazioni salariali ordinarie, la nuova disciplina integra anche le norme speciali relative ai settori dell’industria e dell’edilizia e lapidei, ma non le norme per il settore agricolo che rimangono in vigore in quanto compatibili con il decreto legislativo. L’Inps ha chiarito che ai soli fini della presentazione delle domande di CIGO, il periodo intercorrente tra la data di entrata in vigore del decreto e la data di pubblicazione della circolare, è neutralizzato. Avvisa, poi, che sarà emanata apposita circolare per disciplinare l’estensione dell’obbligo contributivo CIGO/CIGS ai lavoratori con contratto di apprendistato professionalizzante.

Pagina speciale Jobs Act

Notizie correlate: Razionalizzazione delle integrazioni salariali - Per la cassa integrazione arriva da Inps, procedura race - Ammortizzatori sociali con nuove regole

0
0
0
s2smodern