Mercoledì, 30 Settembre 2015 12:30

Jobs Act, una rivoluzione tutta da verificare

Si allarga la platea degli ammortizzatori sociali e contemporaneamente diminuisce il periodo di copertura della cassa. E' una delle conseguenze dirette della riforma degli ammortizzatori in costanza di rapporto di lavoro, entrata in vigore il 24 settembre 2015. I Consulenti del Lavoro sono i primi a mettere mano su questo riordino così come su quelli determinati dagli ultimi decreti attuativi del Jobs Act, che rimodella le regole dei rapporti tra imprese, lavoratori ed enti pubblici. "Resta da vedere a questo punto se il cambio di marcia porterà comunque benefici agli assistiti riducendo gli oneri a carico dello Stato", ha commentato sul tema ammortizzatori il Presidente del Consiglio Provinciale dell'Ordine di Brescia, Alberto Pelizzari. La riduzione del periodo di copertura della cassa integrazione dipenderà dall'efficienza dei centri per l'impiego, che saranno gestiti dalle Regioni. La nascita di questi centri che, come ha sottolineato Pelizzari, "avranno il compito di accompagnare il lavoratore in un percorso di reiserimento nel lavoro, è strategica e fondamentale per tutto l'impianto della macchina Jobs Act. E' una possibile rivoluzione, ma naturalmente tutta da verificare".

Leggi tutto

Notizie correlate: - Pagina speciale Jobs Act - Pagina speciale 12° Forum Lavoro - Ammortizzatori sociali in costanza di rapporto

0
0
0
s2smodern