Giovedì, 23 Ottobre 2014 12:24

Maxisanzione e sospensione attività escluse in presenza di versamento ritenuta acconto

Il versamento della ritenuta d'acconto evita sia la maxisanzione, sia la sospensione dell'attività

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Nota n. 16920 del 9 ottobre 2014, fornisce chiarimenti in merito all’applicazione della maxisanzione in caso di disconoscimento del rapporto di lavoro autonomo ex art 2222 c.c.c. con partita IVA e/o ritenuta d’acconto.

Il Ministero afferma che la maxisanzione non può essere irrogata qualora per il lavoro autonomo sia stata emessa regolare ritenuta d’acconto, trascritta nella documentazione fiscale obbligatoria poiché, pur a fronte della riqualificazione della prestazione come lavoro subordinato, in presenza di detta valida documentazione fiscale, non può essere considerato lavoro "in nero".

Leggi la nota

 

 

0
0
0
s2smodern