Giovedì, 14 Novembre 2019 16:05

Pace fiscale: rata entro il 2 dicembre

Sono circa 1 milione e 820 mila i contribuenti che hanno aderito a rottamazione-ter e saldo e stralcio delle cartelle e che entro il 2 dicembre devono versare la rata prevista dal proprio piano dei pagamenti. La scadenza del 30 novembre, coincidente con la giornata del sabato, slitta infatti al lunedì successivo. A questa platea si aggiungono circa 1 milione 170 mila contribuenti che hanno aderito alla “rottamazione-ter” entro il 30 aprile, compresi coloro che hanno mancato l’appuntamento della prima rata fissato allo scorso 31 luglio.  A ricordarlo è l’Agenzia delle Entrate-Riscossione con comunicato stampa dell’11 novembre 2019 in cui informa che sono disponibili alcuni servizi online sul sito internet dell’Agenzia. Dal sito si può infatti richiedere la copia della “Comunicazione delle somme dovute”, la lettera già inviata ai contribuenti con il conto degli importi da pagare e i relativi bollettini.

Un servizio utile in particolare per coloro che, per qualsiasi motivo (assenza, recapito postale non andato a buon fine o altro), non sono entrati in possesso della comunicazione originaria. Al via anche “ContiTu”, il servizio web che consente di scegliere, in pochi passaggi e in autonomia, quali degli avvisi o cartelle contenuti nella “Comunicazione” si vogliono effettivamente pagare. Ad esempio, - si legge nel comunicato - chi ha chiesto la “rottamazione” per 7 cartelle, ma si rende conto che potrà riuscire a pagarne soltanto 4, può scegliere i debiti che intende definire e “ContiTu” fornirà un nuovo totale e i relativi bollettini indispensabili per poter saldare i debiti.

Notizie correlate: Saldo e stralcio e rottamazione-ter: lettere in arrivo - Pace fiscale: nuovi modelli per fare domanda - Pubblicato in GU il decreto fiscale

0
0
0
s2smodern