Martedì, 30 Luglio 2019 09:16

ENPACL, dichiarazione volume d'affari IVA e reddito 2018 prorogati al 30.9

Il Consiglio di Amministrazione dell’ENPACL, nella riunione del 25 luglio scorso, ha stabilito che l’invio della dichiarazione obbligatoria del volume d’affari IVA e del reddito professionale prodotti nell’anno 2018, nonché il versamento dei contributi in scadenza il 16 settembre 2019 potranno avvenire entro il 30 settembre 2019 senza l’applicazione di sanzioni e interessi, utilizzando una procedura telematica di compilazione della dichiarazione che sarà messa a disposizione degli iscritti a partire dal prossimo 2 settembre. La proroga giunge a seguito della conversione in legge n.58/2019 del decreto legge n.34/2019, che ha fatto slittare al 30 settembre 2019 i termini per i versamenti delle imposte dirette scadenti tra il 30 giugno e il 30 settembre 2019, in favore dei soggetti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale (ISA).

L'Ente di previdenza ha inoltre specificato che qualora i pagamenti dovessero avvenire dopo il 30 settembre si incorrerà nelle seguenti sanzioni:
- 40 euro se l’invio avverrà entro i 90 giorni successivi (ossia il 30 dicembre 2019),
- 200 euro se l'invio sarà effettuato dopo il 30 dicembre 2019.

Notizie correlate: ISA: online la guida per i contribuenti - Enpacl primo Ente previdenziale per puntualità nei pagamenti - ENPACL: dal 1° gennaio 2020 il nuovo Regolamento

0
0
1
s2smodern