Mercoledì, 17 Luglio 2019 12:52

Omaggio ad Andrea Camilleri

In omaggio ad Andrea Camilleri, riproponiamo l'intervista che lo scrittore ha rilasciato alla web tv dei Consulenti del Lavoro in occasione del Festival del Lavoro 2014. Attento ai temi riguardanti l'educazione delle giovani generazioni, il lavoro, la legalità e la democrazia, Camilleri ha sempre spronato i ragazzi a non farsi sopraffare dalla crisi che ha colpito le istituzioni e la politica, dal degrado dei costumi della società o dalla perdita di valore del lavoro, ma a rendersi artefici del proprio futuro, credendo fortemente nelle loro idee. «Spero che le giovani generazioni si inventino. Lei non ha idea di come io sia felice quando leggo che due o tre ragazzi si sono inventati un mestiere nuovo», ha dichiarato ai Consulenti del Lavoro. «Un giovane laureato in letteratura italiana e uno specialista in ebraismo, disoccupati, con un terzo compagno laureato ingegneria aerospaziale, con 5000 euro messi a disposizione della regione Puglia concorrono, vincono e creano una fabbrica di aerei casalinghi che 4 mesi fa, quando ci sono andato io, aveva 56 ordinazioni: cioè qualcosa bisogna farla. Trovano uno spiraglio e lo fanno e funziona. È bello quando risolviamo», ha sottolineato.

Rivedi l'intervista ad Andrea Camilleri

Leggi l'intervista

0
0
0
s2smodern