Mercoledì, 17 Luglio 2019 11:25

Cig in deroga: istruzioni operative Inps

Con la circolare n. 101 del 12 luglio scorso, l’Inps fornisce le istruzioni operative per la gestione delle prestazioni di cassa integrazione guadagni in deroga di cui all’articolo 26-ter, comma 2, del d.l. n. 4/2019, convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 26/2019, in continuità con gli interventi concessi ai sensi della Legge n. 205/2017.

Il d.l. n.4/2019 – si ricorda - prevede che le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano possono autorizzare, per un periodo massimo di dodici mesi, la proroga delle prestazioni di cig in deroga concesse ai sensi dell'articolo 1, comma 145, della Legge 27 dicembre 2017, n. 205, previa acquisizione dell'accordo tra l'azienda e le parti sociali per la proroga, integrato da un apposito piano di politiche attive a favore dei lavoratori interessati sostenuto dalla Regione o dalla Provincia autonoma ai sensi del quadro normativo vigente. Le amministrazioni locali interessate dovranno trasmettere i provvedimenti di concessione esclusivamente tramite il sistema “SIP”, inserendo i parametri convenzionali indicati dall’Inps nella circolare. Tali parametri saranno sottoposti a controllo da parte della struttura territoriale competente ai fini del rilascio dell’autorizzazione. Inoltre, l’Istituto predisporrà, tramite il sistema “SIP”, delle schede di monitoraggio in cui saranno stimati, per ciascuna Regione, gli importi dei decreti di concessione inviati.

Notizie correlate: Aree di crisi complessa: assegnati altri 117 milioni di euro - Cigs in deroga per le imprese sequestrate o confiscate - Call center: nuova Cig in deroga

0
0
0
s2smodern