Lunedì, 01 Luglio 2019 09:54

Salvini: tagliare le tasse è un dovere di chi governa

Abbassare le tasse “non a tutti, ma a tanti, e subito" è un dovere “per chi è al governo del Paese” ed è l’unico modo per far ripartire la crescita. A sostenerlo il vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervistato al Festival del Lavoro. Il taglio delle tasse, secondo Salvini, è necessario non solo per abbassare l’evasione fiscale, ma anche per rendere sostenibile alle imprese l’introduzione del salario minimo orario. Poi lancia il suo timing per l’agenda di governo: "il mio obiettivo è convocare entro luglio un tavolo per arrivare a chiudere la manovra economica non entro ottobre o dicembre, ma per anticiparla il più possibile. La farei entro la fine dell'estate". Ad essere coinvolti tutti i soggetti economici, dai Consulenti del Lavoro alle imprese ai sindacati, per valutare insieme le scelte di governo, come quella fra taglio del cuneo fiscale e flat tax, ma nessuna elezione anticipata, nonostante sui conti di governo incomba anche la procedura d’infrazione europea, che sarebbe un’operazione “politica e non economica. Ed entro l'anno - annuncia il Ministro "partiranno tutte le grandi opere perché tutti si stanno rendendo conto che il Paese ne ha bisogno".

Guarda il confronto

Guarda l’intervista nel backstage

Notizie correlate:  Alestra: furbetti del RdC in crescita - Di Maio, in corso emanazione decreto per modifiche al Durc - Festival del Lavoro: i numeri della X edizione

0
0
1
s2smodern