Martedì, 11 Giugno 2019 13:12

Un Festival all’insegna dei valori e dell’internazionalità

Dieci anni di Festival del Lavoro ma anche l’edizione che celebrerà un importante anniversario, quello dei 40 anni della Legge n.12 del 1979, aprendosi al dialogo e alle esperienze internazionali.

A sottolinearlo la Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine, Marina Calderone, in un’intervista per la web tv in cui si sofferma sui temi al centro della X edizione “Lavoro, innovazione e crescita”. Tre parole tra loro strettamente collegate. Ma quest'anno il Festival del Lavoro aprirà i propri confini “alle buone prassi aziendali che vengono adottate anche negli altri paesi” con l’obiettivo di creare la Federazione mondiale dei professionisti dell’area lavoro. Canada, Corea del Sud, Giappone, Italia, Romania e Spagna saranno protagonisti dell’iniziativa, a sostegno del fatto che “laddove si vogliono garantire i diritti al lavoro delle persone e soprattutto il lavoro in generale, mondi così diversi hanno individuato un’unica figura di riferimento, quella del Consulente del Lavoro”. E ancora, ai valori e ai diritti fondamentali della persona: dalla tutela dei diritti fondamentali delle persone alla libertà di informazione, dalla cultura della legalità al lavoro etico. Da qui la partecipazione del Premio Nobel per la pace Shirin Ebadi.

Guarda l’intervista

Iscriviti al Festival!

Notizie correlate: Laboratorio professione 2030 per prepararsi al futuro - Nino Bartuccio, un esempio di legalità - La “Clinica del Lavoro” entra in carcere - Il CNO a Bucarest per l’UNELM FEST 2019

0
0
0
s2smodern