Martedì, 02 Aprile 2019 12:54

Osservatorio Professionisti e Innovazione digitale

Continua a crescere l’importanza dell’innovazione digitale negli studi professionali. Dunque, la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro rinnova la partecipazione all’indagine dell’Osservatorio Professionisti e Innovazione Digitale della School of Management del Politecnico di Milano. Anche quest’anno viene proposto agli studi dei Consulenti del Lavoro e degli altri Ordini professionali un importante questionario finalizzato a comprendere quali cambiamenti stiano avvenendo nelle attività professionali sotto la spinta delle tecnologie digitali. Il questionario rappresenta un importante strumento per la raccolta delle informazioni utili alla Ricerca 2018/19 (7° anno di ricerca) dell’Osservatorio. Per partecipare basta cliccare sul seguente link: https://survey.opinio.net/s?s=23074

La compilazione delle domande richiede circa 20 minuti e può essere completata anche in momenti successivi in base alle esigenze lavorative. A tal proposito sarà sufficiente salvare le risposte (cliccando sull’apposito bottone “salva”) e indicare la mail a cui verrà inviato automaticamente il link che permetterà di ricollegarsi e proseguire la compilazione dal punto in cui era stata interrotta (in caso di mancata ricezione della mail, controllare nelle cartelle di posta indesiderata o Spam). I risultati dell’indagine saranno resi noti in un convegno che si terrà a Milano il prossimo 8 maggio. A coloro che porteranno a termine il questionario verrà inviato un codice per scaricare gratuitamente uno dei report disponibili sul sito www.osservatori.net.

Le informazioni raccolte saranno elaborate statisticamente e trattate in forma anonima e aggregata esclusivamente ai fini della ricerca in corso. Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile rivolgersi a: Federico Iannella (federico.iannella@osservatori.net)

Notizie correlate: FUL, il software TerEasy per la "Rottamazione ter" - Italia maglia nera per utilizzo fondi UE nelle tecnologie - Professionisti sempre più digitali: nel 2017 spesi 1,172 milioni

0
0
1
s2smodern