Martedì, 02 Aprile 2019 10:36

Le Novità Normative della Settimana dal 25 al 31 marzo 2019

Reddito di cittadinanza e quota 100

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 75 del 29 marzo 2019, è stata pubblicata  la Legge n. 26 del 28 marzo 2019, di conversione del decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019, recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni. - Link

 

INPS

Comunicazione delle valutazioni medico-legali
L’INPS, con il messaggio n. 1270 del 29 marzo 2019, informa che ha rilasciato  una specifica funzionalità sul Portale dell’Istituto, finalizzata a fornire on line e direttamente al datore di lavoro l’esito delle valutazioni medico-legali dell’Inps sulla documentazione presentata dal lavoratore a seguito di assenza alla visita medica di controllo. - Link

Prepensionamento dei lavoratori dipendenti poligrafici di aziende editoriali e stampatrici di periodici
L’INPS, con la circolare n. 47 del 28 marzo 2019, pubblica le istruzioni per il prepensionamento dei lavoratori dipendenti poligrafici di aziende editoriali e stampatrici di periodici. - Link

Fondo di Tesoreria – dichiarazioni manodopera agricola
L’INPS, con il messaggio n. 1210 del 26 marzo 2019 comunica che al fine di  ottimizzare il sistema di accertamento e riscossione dei contributi dovuti al Fondo di Tesoreria da parte delle aziende agricole, in base alle informazioni acquisite dall’Istituto  è stato attribuito il codice di autorizzazione (CA) “1R” alle aziende con almeno 50 dipendenti. A decorrere dai flussi DMAG relativi al secondo trimestre 2019 i datori di lavoro sprovvisti di questi codici vedranno scartato il loro flusso e invitati alla corretta ripresentazione. Per agevolare le aziende e i loro intermediari, l’informazione dell’attribuzione del CA “1R” sarà visualizzabile nel Cassetto previdenziale per le aziende agricole. - Link

 

MINISTERO DEL LAVORO

Accesso al trattamento CIGS per crisi per cessazione per le imprese appaltatrici di servizi di mensa o servizi di pulizia
Il Ministero del lavoro, con  la circolare n. 5 del 27 marzo 2019, ha previsto la possibilità  alle imprese appaltatrici di servizi di mensa e pulizia l’accesso al trattamento Cigs per cessazione, ai sensi dell’articolo 44, D.L. 109/2018, in ragione della scadenza, e quindi della cessazione, del contratto di appalto sottoscritto con l’azienda committente, a sua volta in Cigs per cessazione, purché il contratto di appalto fosse vigente al momento della decisione aziendale della committente di cessare l’attività produttiva. - Link

Aggiornamento per coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori
La Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza  in risposta all’interpello n. 2 del 20 marzo 2019ha affermato che   l’aggiornamento dei coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori, possa essere svolto sia mediante la partecipazione a “corsi” di  formazione ai quali possono essere presenti un numero massimo di 35 unità, sia attraverso la partecipazione a “convegni o seminari” senza vincoli sul numero massimo di partecipanti, purché venga prevista la “tenuta del registro di presenza dei partecipanti da parte del soggetto che realizza l’iniziativa”. - Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Cause di esclusione dall'imposta sulle transazioni finanziarie
L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 38 del 29 marzo 2019, ha affermato che alla compravendita di azioni di una società italiana tra una società cooperativa di diritto olandese e una società di diritto inglese (costituita a tale scopo), effettuata nell’ambito di un progetto di riorganizzazione finalizzato, per esigenze di semplificazione, a modificare la sola forma giuridica e la giurisdizione del veicolo societario attraverso il quale i soci detengono la partecipazione nella società italiana, non va applicata l’imposta sulle transazioni finanziarie. - Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE  - INTERPELLO

Risposta n. 81 del 25 marzo 2019 -  Cessione di un ramo d’azienda
La contestuale risoluzione del contratto concessorio stipulato tra le parti, che costituisce l’elemento fondamentale dell’attività svolta dal cedente, in quanto senza lo stesso non potrebbe offrire i servizi ai propri clienti, e la circostanza che ad acquistare i contratti con i medesimi clienti sia la stessa concessionaria, consente di affermare che l’operazione posta all’esame dell’Agenzia sia qualificabile come cessione di un ramo d’azienda. - Link

Risposta n. 83 del 26 marzo 2019 -  credito di imposta in favore delle imprese che effettuano investimenti in attività di ricerca e sviluppo
Ai fini del credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo effettuate su incarico di committenti non residenti, sono rilevanti le sole spese relative alle attività svolte direttamente dal commissionario in laboratori o strutture situati in Italia; nella determinazione del bonus non rientrano quelle subappaltate a soggetti terzi. - Link

Risposta n. 84   del 26 marzo 2019 - sentenza di appello cassata
In caso di sentenza di appello cassata con rinvio, ai fini della definizione agevolata della controversia tributaria pendente, è dovuto un importo commisurato al 90% del relativo valore, analogamente a quanto previsto per i ricorsi pendenti dinanzi alla Commissione tributaria di primo grado. - Link

Risposta n. 85 del 27 marzo 2019 - esterometro
Per i soggetti Iva italiani, il nuovo obbligo comunicativo dell’“esterometro” riguarda tutte le cessioni di beni e le prestazioni di servizi verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato. Le uniche esclusioni riguardano le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali sono state emesse o ricevute fatture elettroniche. Per l’adempimento conta solo che la controparte non sia stabilita in Italia, prescindendo dalla sua natura e dal fatto che la transazione sia o meno rilevante nel territorio nazionale. - Link

Risposta n. 87 del 28 marzo 2019  - valutazione anti-abuso scissione totale non proporzionale
La scissione totale non proporzionale di una società a favore di altre due di nuova costituzione, per effetto della quale tutte le quote di partecipazione al capitale di ciascuna beneficiaria verrebbero assegnate, rispettivamente, a ciascuno degli attuali soci della scissa, appare un’operazione fisiologica, non finalizzata a conseguire alcun vantaggio fiscale indebito. - Link

Risposta n. 88  del  28 marzo 2019- regime “patent box” 
Per il regime patent box, l’affitto di un’azienda non presenta natura di operazione neutrale e successoria, per cui l’avente causa non può automaticamente subentrare nell’opzione esercitata dal dante causa. Quest’ultimo decade dal beneficio perché non è più il soggetto che realizza lo sfruttamento economico del bene immateriale (articolo 2, comma 2, decreto interministeriale Mise-Mef del 28 novembre 2017). - Link

Risposta n. 89  del 29 marzo 2019 - donazione di quote delle Società
L’operazione consistente in due scissioni parziali asimmetriche e in due donazioni da parte dei genitori nei confronti dei figli non comportano il conseguimento di alcun vantaggio fiscale indebito, non ravvisandosi alcun contrasto con la ratio di disposizioni tributarie o con i principi dell’ordinamento tributario. - Link

0
0
1
s2smodern