Martedì, 26 Marzo 2019 16:27

Le Novità Normative della Settimana dal 18 marzo al 24 marzo 2019

Delega al Governo per l'adozione di disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi adottati in attuazione della delega per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 20 marzo 2019, la Legge n. 67 la legge 08 marzo 2019, n. 20 recante delega al Governo per l'adozione di disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi adottati in attuazione della delega per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza, di cui alla legge 19 ottobre 2017, n. 155. Nello specifico, il Governo, entro due anni dalla data di entrata in vigore dell'ultimo dei decreti legislativi adottati in attuazione della delega di cui alla medesima legge n. 155 del 2017 e nel rispetto dei principi e criteri direttivi da essa fissati, può adottare disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi medesimi. - Link

Approvazione di modifiche agli indici sintetici di affidabilità' fiscale, applicabili al periodo d'imposta 2018

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 65 del 18 marzo 2019 (supplemento ordinario n. 10), il Decreto ministeriale 27 febbraio 2019 del ministero dell’Economia e delle finanze, contenente una serie di modifiche agli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) approvati con i decreti ministeriali 23 marzo 2018 e 28 dicembre 2018, applicabili al periodo d’imposta 2018. - Link

 

Individuazione degli importi delle tasse e dei contributi delle università' non statali ai fini della detrazione imposta lorda - anno 2018

Con decreto  del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca  del 28 dicembre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n 66 del 19 marzo 2019, sono stabiliti gli importi massimi detraibili, nella prossima dichiarazione dei redditi, per le tasse e i contributi versati nel 2018 a università non statali, per la frequenza di corsi di laurea breve, magistrale e a ciclo unico o per la partecipazione a corsi di dottorato, di specializzazione e ai master universitari di primo e secondo livello. - Link

 

INPS

Codici contratto all’interno del flusso Uniemens. Modifiche dal periodo di paga aprile 2019

L’INPS, con il messaggio n. 1168 del 21 marzo 2019,  istituisce, con decorrenza dal periodo di paga aprile 2019,  nuovi codici dell’elemento <CodiceContratto> di <DenunciaIndividuale> del flusso di denuncia Uniemens. - Link

 

Comunicazione Bidirezionale Gestione Agricola

L’INPS, con il messaggio n. 1162 del 20 marzo 2019, comunica che, nell’ambito delle applicazioni “Cassetto Previdenziale Aziende Agricole” e “Cassetto Previdenziale Autonomi in Agricoltura”, è disponibile la funzione di “Comunicazione Bidirezionale”, attraverso la quale è possibile trasmettere comunicazioni all’Istituto e ricevere informazioni in merito agli argomenti prescelti. - Link

Disciplina del Reddito di cittadinanza 

L’INPS, con la circolare n. 43 del 20 marzo 2019, pubblica chiarimenti sulla Disciplina del Reddito di cittadinanza. In particolare analizza: la richiesta del beneficio; lo svolgimento di attività lavorativa all’atto della presentazione della domanda; le variazioni da comunicare durante il godimento del beneficio; l’abrogazione del ReI e il regime transitorio; infine il  regime fiscale. - Link

Assegno per il nucleo familiare per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo. Nuove modalità di presentazione della domanda

L’INPS, con circolare 22 marzo 2019, n. 45  comunica che dal 1° aprile 2019, le domande di ANF, finora presentate dal lavoratore al proprio datore utilizzando il modello "ANF/DIP" (SR16), dovranno essere inoltrate esclusivamente all’INPS in via telematica al fine di garantire all’utenza il corretto calcolo dell’importo spettante e assicurare una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali. - Link

 

ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO


Maggiorazioni sanzioni–indicazioni operative

Con nota n. 2594 del 14 marzo 2019, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro fornisce ulteriori precisazioni riguardo l'individuazione degli illeciti rilevanti ai fini della recidiva e dell’applicazione delle sanzioni maggiorate previste dall’ art. 1, c. 445, lett. e) della Legge di Bilancio 2019

In particolare, l’Ispettorato ha ritenuto utile stilare un prontuario delle sanzioni soggette alle maggiorazioni previste dalla legge di bilancio, con indicazione dei relativi codici tributo, al fine di semplificare l’attività di tutti gli organi di vigilanza di cui all’art. 13, comma 7, del D.Lgs. n. 124/2004.- Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE
 

Approvazione del modello IVA TR

L’Agenzia delle entrate, con il provvedimento del 19 marzo 2019 ha approvato il nuovo modello Iva Tr,  da utilizzare per la richiesta di rimborso o per l’utilizzo in compensazione del credito Iva trimestrale.

Il nuovo formato dovrà essere utilizzato a partire dalle richieste telematiche di rimborso o di utilizzo in compensazione del credito relativo al primo trimestre del 2019. - Link


Approvazione del modello per la “Richiesta di registrazione e adempimenti successivi -contratti di locazione e affitto di immobili”

Con provvedimento del 19 marzo 2019, l’Agenzia delle entrate ha approvato la nuova versione del  modello per la richiesta di registrazione e adempimenti successivi - contratti di locazione e affitto di immobili”.
Dal 20 marzo al 19 maggio prossimo saranno accettati entrambi i modelli , il vecchio e il rivisitato, dal 20 maggio, invece, potrà essere utilizzato esclusivamente il secondo. - Link
 

Chiarimenti nell’ambito dell’attività di accertamento

Con la Circolare n. 4 del 21 marzo 2019, l'Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alle problematiche operative, emerse nell’ambito dell’attività di controllo, con riferimento a due fattispecie: lo scomputo delle perdite pregresse ad abbattimento del maggior imponibile accertato e la detrazione del credito per imposte pagate all'estero, ai sensi dell'art. 165 del Tuir. - Link


Utilizzo dell’eccedenza di ACE a scomputo dei maggiori imponibili definiti

Con la circolare n. 5 del 21 marzo 2019, l’Agenzia delle entrate fornisce indicazioni sulla possibilità di computare l’eccedenza di Ace in diminuzione dai maggiori imponibili definiti in sede di adesione, chiarendo le modalità di riconoscimento. - Link


Regolarizzazione agevolata delle violazioni formali istituito il codice tributo

Con la risoluzione n. 21 marzo 2019, n. 37  l'Agenzia delle Entrate istituisce il codice tributo “PF99” per il perfezionamento della definizione agevolata delle violazioni formali. - Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE  - INTERPELLO


Risposta n. 76 del   del 18 marzo 2019-   “Patent Box”. Determinazione del reddito agevolabile

Ai fini del patent box, al calcolo del reddito agevolabile proveniente dalla concessione in uso di un software concorrono tutti i costi fiscalmente deducibili connessi ai componenti positivi derivanti dall’utilizzo indiretto del programma, anche quelli per le prestazioni di ricerca e sviluppo rese dai soci, che gli stessi, quindi, devono fatturare all’azienda e far confluire nel loro reddito complessivo. - Link


Risposta n. 77 del 19 marzo 2019  del – nota di variazione in diminuzione

Per l’emissione di note di variazione in diminuzione, è necessario che si verifichi una causa scatenante e ben può esserlo la deliberazione con cui l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente ha approvato gli impegni assunti da una società per rimediare a violazioni in materia di fatturazione dei consumi energetici nei confronti dei propri clienti. - Link


Risposta n. 78 del 19 marzo 2019 – fatturazione elettronica fisioterapisti

Le prestazioni sanitarie effettuate nei confronti di persone fisiche, compresi i trattamenti di massofisioterapia, non devono mai essere fatturate elettronicamente tramite il Sistema di interscambio (Sdi), a prescindere dall’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria. Fattura elettronica, invece, per chi fattura non direttamente al paziente, ma allo studio presso il quale presta il servizio. - Link


Risposta n. 79 del 20 marzo 2019  – credito d’imposta “formazione 4.0”

Il credito d’imposta “formazione 4.0” spetta, in relazione ai costi ammissibili, per l’intero periodo d’imposta, a prescindere dalla data in cui avviene l’invio dei contratti all’Ispettorato del lavoro competente.
Il deposito del contratto collettivo aziendale o territoriale contenente lo svolgimento delle attività deve comunque essere effettuato nel termine del periodo d’imposta di riferimento. - Link


Risposta n. 80 del 22 marzo 2019 - trattamento, ai fini IVA, del contributo pubblico comunitario e degli acquisti di beni e servizi

Il finanziamento erogato dalla regione a un consorzio sulla base di un bando europeo è qualificabile come contributo pubblico privo della natura di corrispettivo e, quindi, irrilevante ai fini Iva. L’imposta relativa agli acquisti effettuati dal consorzio mediante l’utilizzo del contributo è detraibile in quanto afferente a operazioni attive imponibili connesse al bando regionale. - Link
 

AGENZIA DELLE ENTRATE – CONSULENZA GIURIDICA


Risposta n. 10 del 18 marzo 2019 - numerazione dei documenti emessi dalle cooperative agricole per i produttori/soci

La numerazione dei documenti deve avvenire in maniera progressivaper ogni singolo socio della cooperativa e che si deve provvedere ad inviare tramite Sistema di Interscambio una mail con la copia del documento in formato Xml (che ha valore fiscale) congiuntamente alla ricevuta di avvenuta consegna ed eventualmente in formato pdf, ma sempre specificando che solo il documento in formato Xml è valido a fini fiscali. - Link


Risposta n. 11  e 12 del 18marzo 2019 – fatturazione elettronica indirizzo telematico

Nel predisporre la fattura elettronica la cooperativa può inserire il proprio indirizzo telematico (per esempio il proprio indirizzo PEC o il proprio codice destinatario) come indirizzo del destinatario della fattura: in tal caso, affinché il socio abbia un esemplare della fattura, la cooperativa deve comunicare al produttore agricolo socio di avere emesso la fattura e deve trasmettergli (tramite email o altro strumento ritenuto utile) duplicato del file XML della fattura elettronica o copia in formato PDF della fattura (eventualmente con la relativa ricevuta di avvenuta consegna pervenuta dal SdI), ricordando al socio che può consultare o scaricare la fattura elettronica anche nella propria area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi”». - Link
 

Risposta n. 13 del 20 marzo 2019 – certificazione dei processi con lo scontrino elettronico

con l’introduzione dell’obbligo dello scontrino elettronico, non trova più applicazione il termine di 12 mesi per la certificazione dei processi, previsti per quegli esercenti che avevano deciso di avvalersi facoltativamente all’invio telematico.

Dunque, la certificazione dei processi (intesi come procedure e mezzi utilizzati) deve essere effettuata entro e non oltre la data in cui la scontrino elettronico diventa obbligatorio; nello specifico:

·       entro il 1° luglio 2019 per gli esercizi con fatturato superiore a 400.000 euro;

·       entro il 1° gennaio 2020per tutti gli altri esercizi.

Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE PRINCIPIO DI DIRITTO

Principio di diritto n. 11 del 22 marzo 2019 Esercizio dell’opzione per i marchi nel periodo di “grandfathering”

Relativamente ai marchi d’impresa, il contribuente che intende accedere alla procedura di patent box nel 2018, a seguito di opzione esercitata nel 2015, può beneficiare del regime agevolativo entro il termine ultimo del 30 giugno 2021, fissato dalla disciplina di coordinamento tra le nuove regole, introdotte dall’articolo 56del Dl 50/2017, e quelle precedenti (articolo 1, commi da 37 a 45, legge 190/2014).
Per tutti gli altri beni agevolabili, in caso di ruling obbligatorio, la scelta produce efficacia e, quindi, il quinquennio comincia a decorrere dall’anno di presentazione dell’istanza.- Link

0
0
1
s2smodern