Giovedì, 14 Febbraio 2019 10:05

e-Fattura: scadenza 18 febbraio per prime liquidazioni IVA

Scade il 18 febbraio (il 16 cade di sabato) il termine per la prima liquidazione periodica IVA di gennaio, per i contribuenti mensili. Fino alla stessa data - come stabilito dall'articolo 10 del Decreto Fiscale - è possibile sanare eventuali errori o omissioni commessi nell’emissione della fattura elettronica senza incorrere in alcuna sanzione. Per quanto riguarda invece i contribuenti trimestrali, la liquidazione e il versamento dell'imposta va fatto entro il 16 del secondo mese successivo a ciascuno dei primi tre trimestri solari (16 maggio, 20 agosto e 16 novembre).

La data di lunedì 18 febbraio rappresenta il primo vero banco di prova per la fatturazione elettronica e per valutare l’efficacia della nuova normativa. Le fatture dovranno essere inviate al Sistema di interscambio (Sdi), che per la prima volta verrà testato in modo completo per quanto riguarda la gestione dei dati acquisiti tramite le nuove modalità di fatturazione.

Si ricorda che nel caso di emissione entro il termine di liquidazione IVA del periodo successivo, la sanzione si riduce dell’80%. Nel caso di omesso versamento, invece, si applica una sanzione del 30% dell’imposta.

Notizie correlate: eFattura: nuove indicazioni e Faq da Agenzia Entrate - E-fattura al via fra ritardi e smentite - Decreto fiscale, l'analisi della Fondazione Studi

0
0
1
s2smodern