Giovedì, 31 Gennaio 2019 13:09

"Nuova Sabatini": domande dal 7 febbraio

Con il decreto direttoriale n. 1338 del 28 gennaio 2019, è disposta, a partire dal 7 febbraio 2019, la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi alle imprese previsti dalla “Nuova Sabatini”. A comunicarlo è il Ministero dello Sviluppo Economico con una nota stampa sul sito istituzionale.

Sono 480 milioni di euro le risorse finanziate con la Legge di bilancio 2019 per continuare ad agevolare le piccole e medie imprese che intendono investire in beni strumentali. La “Nuova Sabatini” - si legge - ha l’obiettivo di incentivare la manifattura digitale e incrementare l’innovazione e l’efficienza del sistema imprenditoriale tramite l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature. Rimane pertanto confermata la tipologia di contributo concesso, pari al 2,75% annuo sugli investimenti ordinari, e un contributo maggiorato del 30% - pari al 3,575% annuo - per la realizzazione di investimenti in tecnologie digitali - compresi gli investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification - e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

A fronte del nuovo stanziamento di risorse finanziarie, inoltre, con il decreto direttoriale n. 1337 del 28 gennaio 2019, è disposto inoltre l’accoglimento delle prenotazioni pervenute nel mese di dicembre 2018 e non soddisfatte per insufficienza delle risorse disponibili.

Per saperne di più

Notizie correlate: Mise, modifiche alla "Nuova Sabatini" - Mise: contributi al Sud per macchinari innovativi - "Nuova Sabatini": ancora disponibili 320 mln per PMI

0
0
1
s2smodern