Venerdì, 18 Gennaio 2019 15:56

Privacy, in G.U. i codici deontologici

Il Garante per la privacy ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale le “regole deontologiche” ovvero quelle disposizioni che integreranno, in base a quanto previsto da D.Lgs. n.101/2018, le condizioni di liceità e correttezza dei trattamenti per scopi statistici e scientifici, di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca storica e per svolgere investigazioni difensive o far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria. La pubblicazione dei codici, ha precisato il Garante sul suo sito, "ha comportato la soppressione o la ridefinizione di alcune previsioni, alla luce del diverso approccio richiesto ai titolari del trattamento dei dati personali dal Regolamento Ue in omaggio ai principi di accountability, privacy by default e by design".

- “Regole deontologiche relative al trattamento dei dati personali nell'esercizio dell'attività giornalistica”

“Regole deontologiche per trattamenti a fini statistici o di ricerca scientifica”

"Regole deontologiche per trattamenti a fini statistici o di ricerca scientifica effettuati nell'ambito del Sistema statistico nazionale"

"Regole deontologiche relative ai trattamenti di dati personali effettuati per svolgere investigazioni difensive o per fare valere o difendere un diritto in sede giudiziaria"

"Regole deontologiche per il trattamento a fini di archiviazione nel pubblico interesse o per scopi di ricerca storica"


Notizie correlate: 2° edizione master “Il Responsabile della Protezione Dati” - GDPR: trattamenti soggetti a valutazione impatto - Privacy, un primo bilancio sul nuovo Regolamento - Privacy: FAQ del Garante sul Registro dei trattamenti

0
0
0
s2smodern