Martedì, 15 Gennaio 2019 10:26

Le Novità Normative della Settimana dal 7 al 13 gennaio 2019

Ripartizione alle regioni delle risorse del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilita’ grave prive del sostegno familiare, per l’anno 2018
Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, il Ministero della Salute e il Ministro per la famiglia e le disabilità, ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 4 del 5 gennaio 2018, il Decreto del 15 novembre 2018 recante la ripartizione alle Regioni delle risorse del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, per l’anno 2018. - Link

Modifiche al decreto 17 giugno 2014, concernente le modalità di assolvimento dell'imposta di bollo su fatture elettroniche
Nella Gazzetta Ufficiale n. 5 del 7 gennaio 2019 è stato pubblicato il DM 28 dicembre 2018 che ha modificato l’articolo 6, comma 2, del Dm 17 giugno 2014, riguardante l’assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici e alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto. Il Decreto ha stabilito che il pagamento dell’imposta relativa alle e-fatture emesse in ciascun trimestre solare deve essere effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo. - Link

 

INPS

Cessione del quinto delle pensioni
L’INPS, con il messaggio n. 14 del 3 gennaio 2019, comunica l’aggiornamento dei tassi per il primo trimestre 2019  per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto dello stipendio e della pensione. - Link

 

MINISTERO DEL LAVORO

Incentivi  statali  alla stabilizzazione di  Lavoratori Socialmente Utili
Il Ministero del Lavoro, con la circolare n. 1 del 11 gennaio 2019,fornisce i chiarimenti in merito all’applicazione  degli incentivi salla stabilizzazione di Lavoratori Socialmente Utili. introdotti dalla Legge di Bilancio 2019. Le indicazioni fornite riguardano l’ambito di applicazione dell’incentivo e le procedure di stabilizzazione. - Link

 

INAIL

Autoliquidazione 2018-2019: differimento dei termini e prime indicazioni
L’INAIL, con circolare 1 del 11 gennaio 2019, fornisce le istruzioni utili alla gestione dell’autoliquidazione e del versamento dei premi dovuti a saldo per l’anno 2018 e in acconto per l’anno 2019, in applicazione della riduzione dei premi e della proroga dei termini disposti dalla Legge di bilancio 2019. L’Istituto specifica anche quali sono i premi ai quali non si applica alcuna proroga dei termini. - Link

 

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Misure del diritto annuale anno 2019
Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la nota n. 432856 del 21 dicembre 2018, comunica le istruzioni sull'applicazione del diritto annuale per le imprese che si iscrivono nel Registro delle Imprese e nel REA a decorrere dal 1° gennaio 2019. Inoltre sono comunicati  gli importi da applicare nel 2019, che non hanno subito variazioni. - Link

Problematiche interpretative relative alle imprese sociali e alle cooperative sociali
Con la circolare n. 3711/C del 2 gennaio 2019, prot. 108, il Ministero dello Sviluppo Economico chiarisce alcune problematiche interpretative relative alle imprese sociali e alle cooperative sociali, Tra l’altro da quando decorre l’obbligo, per le cooperative sociali iscritte nella sezione speciale imprese sociali del registro delle imprese, del deposito del bilancio sociale presso il registro medesimo. - Link


AGENZIA DELLE ENTRATE

Agevolazioni ex art. 1, comma 88, legge n. 205/2017: imposte di registro, ipotecaria e catastale
Con la risoluzione n. 1/E del 11 gennaio 2019, l’Agenzia delle entrate fornisce chiarimenti in ordine al trattamento fiscale applicabile agli atti di conferimento delle aree dai soggetti consorziati a un consorzio di urbanizzazione e agli atti di redistribuzione delle aree dal consorzio di urbanizzazione ai singoli consorziati. In particolare benefici fiscali spettano a patto che gli interessati siano in grado di individuare la superficie utilizzata per la realizzazione degli interventi e di indicarne il valore venale. - Link

Imposta di registro, ipotecaria e catastale – Atto di  fusione tra  Fondaz ioni bancarie non qualificabili ONLUS
Con la risoluzione n. 1/E del 11 gennaio 2019, l’Agenzia delle entrate ha affermato che l’atto di fusione tra due enti non commerciali sconta l’imposta di registro nella misura proporzionale del 3% e le imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200 euro ciascuna. Se tra i beni della incorporata sono presenti immobili, ai fini della determinazione della base imponibile dell’imposta di registro occorre fare riferimento al loro valore venale in comune commercio. - Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE  - INTERPELLO

Risposta n. 1 del 9 gennaio 2019 -  deducibilità bonus ai dipendenti – stabile organizzazione di un soggetto  non residente nel territorio dello Stato
In applicazione del principio di derivazione rafforzata, come esteso ai soggetti “Nuovi Oic”, la deducibilità dei bonus erogati al personale dipendente di una stabile organizzazione in Italia di una società estera è ammessa nel caso in cui, dal punto di vista contabile, i bonus non hanno natura di accantonamento. - Link

Risposta n. 2 del 9 gennaio 2019 rappresentazione ai fini IAS/IFRS come distribuzione in natura di dividendo
Va applicato il regime di neutralità fiscale di cui all’art. 173 TUIR anche nel caso in cui, nell’ambito di un’operazione di scissione parziale a favore dell’unico socio (società), l’assegnazione dell’asset sia rappresentata ai fini IAS/IFRS come distribuzione in natura di un dividendo. - Link

Risposta n. 3 del 10 gennaio 2019 - disapplicazione della normativa di contrasto alla compensazione delle  perdite fiscali in caso di fusione societaria
In merito alla possibilità di disapplicare la normativa di contrasto alla compensazione delle perdite fiscali in caso di fusione societaria. La disciplina è disapplicabile qualora non vengano riportate le perdite della incorporata, ma unicamente quelle della società incorporante, e le medesime siano dipese dalla precedente cessione di un ramo d’azienda. - Link

Risposta n. 4 del 11 gennaio 2019 - individuazione del domicilio fiscale
Una persona residente in Svizzera nel Canton Ticino e iscritta all’Aire presso il comune di Campione d’Italia, ma che non risulta, in precedenza, essere stata residente nell’exclave italiana, non può avvalersi delle disposizioni previste dall’articolo 188-bis, Tuir, ma deve far riferimento alle regole ordinarie di tassazione e il suo domicilio fiscale deve essere individuato  nel comune italiano dove è prodotto il reddito o il maggior reddito. - Link

Risposta n. 5 del 11 gennaio 2019-  Cessione in valuta di azioni che beneficiano del regime della participation exemption
Le differenze di cambi concorrono a formare l’ammontare delle plusvalenze o minusvalenze realizzate in sede di cessione di azioni che beneficiano del regime della participation exemption risultando rispettivamente, imponibili nella misura del 5 per cento o interamente indeducibili. - Link

Risposta n. 6 del 11 gennaio 2019  - detrazione dell’IVA assolta all’importazione di beni concessi in  noleggio
L’importatore -in nome e per conto proprio - dei pallets, ha diritto a detrarre l’IVA assolta in relazione alle importazioni concernenti beni indispensabili all’attività svolta dalla importatore e, pertanto, compiute in stretta connessione con le finalità economiche perseguite. Ciò,nel presupposto che le spese relative alla predetta importazione influenzino il prezzo dei servizi (operazioni che conferiscono il diritto di detrazione). - Link

0
0
1
s2smodern