Venerdì, 11 Gennaio 2019 10:30

“Dalla storia…verso il futuro. Stati Generali dei Consulenti del Lavoro”


CALDERONE, “CONSULENTI PRONTI A SCRIVERE IL FUTURO"
L’intervento di chiusura della Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine, Marina Calderone

Guarda il servizio

Rivedi il video dell'intervento

"Abbiamo voluto che questa non fosse solo una giornata celebrativa ma un appuntamento per ricordare che il futuro noi lo vogliamo scrivere e dimostrare il nostro senso di responsabilità, di cittadini e non solo di professionisti".

Così la Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, nel discorso di chiusura dell’evento “Dalla storia verso il futuro…Stati Generali dei Consulenti del Lavoro”. Calderone ha sottolineato l'importanza dell'intervento del Premier Conte che ha annunciato l’inserimento dei Consulenti del Lavoro nell’albo dei curatori per le crisi d’impresa. "Questo 2019 che è appena iniziato - ha sottolineato – ha già portato alcune novità”.

Per la Presidente "non c'è modo migliore per far crescere il Paese che esprimendo le proprie capacità nell'ambito di una professione intellettuale. Lavoriamo per i nostri ragazzi, che siano orgogliosi di essere italiani, di essere giovani Consulenti del Lavoro", ha poi concluso.

 

 

MONTANARO: DALL'ANCL IL CONTRIBUTO ALLA CRESCITA DEI CDL
Dal palco degli Stati Generali il Presidente del Sindacato di Categoria

Rivedi l'intervento

"Siamo felici e orgogliosi come sindacato di partecipare a questa celebrazione per i 40 anni della professione anche perché la storia della Categoria è stata avviata propria dall'Associazione sindacale che poi è stata trasformata in ordine professionale".

Così il Presidente dell'ANCL, Dario Montanaro, intervenuto sul palco degli Stati generali. "Il percorso di questi 40 anni narra di una crescita continua e che negli ultimi dieci anni è diventata esponenziale. Una crescita in termini di autorevolezza, competenza, capacità e valore sociale. E sono altrettanto felice di partecipare a questa evoluzione collettiva offrendo il contributo dell'ANCL alla costruzione di un percorso comune e condiviso con il Consiglio Nazionale dell'Ordine" ha poi concluso.

 

 

ROBUSTELLI: CONSULENTI, CAVALCARE CAMBIAMENTO TECNOLOGICO
Dal palco degli Stati Generali il Presidente di Fondazione UniversoLavoro

Guarda il dibattito

Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia) - "Con gli anni macchine e software diventeranno i più validi collaboratori dei professionisti. Ma i professionisti non potranno non spendere la propria intelligenza emozionale che è ben altro dall'intelligenza artificiale".

Lo ha detto il presidente di Fondazione UniversoLavoro, Matteo Robustelli, intervenendo all'evento dei 40 anni della professione. "Partiamo da un presupposto: il processo di cambiamento e di automazione del manifatturiero italiano - ha continuato - è ormai stato accettato dalle imprese stesse. Se le imprese sono entrate in un modo di nuovo processi tecnologici, non vedo perché la categoria dei Consulenti del Lavoro debba rimanere indietro. "Credo che sia fondamentale - ha poi concluso - che i professionisti cavalchino questo cambiamento".

 

 

LATELLA, "GIOVANI CDL VERSO NUOVE OPPORTUNITÀ DI MERCATO
Per il Presidente dell'ANGCDL i giovani devono essere pronti ad adeguarsi ai cambiamenti del mercato

Guarda il video

Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia) - "I giovani guardano avanti col diritto di puntare a un futuro professionale all'interno della categoria dei Consulenti del Lavoro. La nostra professione negli ultimi anni è cambiata molto come d'altronde è cambiato anche il mercato. Il Consulente del Lavoro riesce ad adeguarsi a questi cambiamenti guardando avanti e a vedere opportunità dove gli altri vedono al contrario criticità". Lo ha detto Pietro Latella, Presidente dell'Associazione Nazionale Giovani Consulenti del Lavoro.

Secondo Latella "è con questa prospettiva che i giovani Consulenti si affacciano al mercato di oggi, che è un mercato che guarda alle nuove opportunità e competenze professionali. La nostra capacità sta proprio nel riuscire a metterli a sistema, per creare quelle economie di scala e riuscire a conquistare nuove fette di mercato".

 

 

 

DE LUCA: "NEL 2019 CONTINUA ALTA FORMAZIONE"

"I progetti di Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro per il 2019 sono in continuità con i percorsi di alta specializzazione che abbiamo avviato in questi anni. Proseguiremo e continueremo a dare alta formazione in pianificazione previdenziale, privacy, sicurezza e aggiungeremo anche la gestione della crisi d'impresa".

Lo ha detto il presidente della Fondazione Studi dei consulenti del lavoro, Rosario De Luca, a margine degli Stati Generali dei Consulenti del Lavoro a Roma. Secondo De Luca, "le funzioni che possono svolgere i consulenti del lavoro sono tante e farlo in modo specializzato è assolutamente necessario".

 

 

 

 

AL VIA IL PROGETTO 'HUB CONSULENTI DEL LAVORO'
Presentato in occasione dell’evento dei 40 anni della professione

Guarda il dibattito

Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia) - Un investimento di 40 milioni di euro per l'acquisto di 106 immobili in tutta Italia per altrettante sedi della Fondazione consulenti per il lavoro. È quanto prevede il progetto 'Hub Consulenti del Lavoro', presentato in anteprima all’evento dei 40 anni della professione.

Un progetto ideato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e dalla Fondazione Consulenti del Lavoro”. “Noi come Ente di previdenza siamo 'accompagnatori', mettiamo risorse per raggiungere gli obiettivi che Consiglio nazionale e Fondazione Lavoro si sono preposti", ha spiegato Alessandro Visparelli, Presidente dell’Enpacl.

Risorse importanti messe in campo dall'Enpacl per accompagnare le crescenti attività della Fondazione Lavoro, dalla formazione alle politiche attive. "Prevediamo di acquistare a regime 106 sedi, una per ogni provincia - ha continuato - abbiamo messo a disposizione 40 milioni: 15 nel 2019, 15 nel 2020 e 10 nel 2021. Inizieremo con una per ogni regione, e via via anche a livello provinciale, sulla base delle risorse disponibili” ha dichiarato. “Aspettiamo di avere le caratteristiche tecniche degli immobili da ricercare da parte della Fondazione Lavoro e poi procederemo con gli acquisti delle sedi che metteremo in affitto alla Fondazione Lavoro ma alle quali potranno anche accedere gli ordini territoriali per le loro attività" ha poi spiegato.

Secondo Visparelli è stato possibile realizzare questo progetto perché "il nostro patrimonio è aumentato, siamo a un miliardo e 200 milioni" ma "l'investimento deve essere fatto con accuratezza perch deve mantenere valore nel tempo".

Soddisfatto del progetto anche Vincenzo Silvestri, Presidente della Fondazione Lavoro. "Fondazione Lavoro - ha spiegato Silvestri - arriva da tre anni di crescita esponenziale, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e l’Ente di previdenza di Categoria hanno individuato le potenzialità di questa struttura e hanno affidato alla Fondazione questa opportunità di sviluppo. Le sedi di Fondazione Lavoro permetteranno a tutti icolleghi che si vogliono approcciare alle tematiche delle politiche attive di potere avventurarsi anche in questo ambito. Per noi è una fida gigantesca".

 

 

PRESENTATO IL MUSEO VIRTUALE DEI CDL
Una raccolta di immagini e ricordi della storia della Categoria

Rivedi la presentazione del progetto

Ad aprire la sessione pomeridiana dei lavori il Presidente della Fondazione Studi, Rosario De Luca, che ha presentato in anteprima ai partecipanti il Museo Virtuale dei Consulenti del Lavoro, una raccolta di immagini e ricordi che hanno segnato la storia della professione pensata come progetto dinamico ed in continua evoluzione, come la professione disegnata con passione ed orgoglio dall’impegno quotidiano dei 26 mila iscritti all'Ordine.

L'obiettivo del Museo Virtuale è quello di "portare avanti la missione di una Categoria che ha forti e solide radici nel passato - si legge sul sito -, ma uno sguardo rivolto al futuro, creando le condizioni affinché i nuovi iscritti all’Ordine possano sentirsi parte di una grande professione e interiorizzare con orgoglio i valori e l’impegno di tanti Colleghi, che, con passione, hanno scritto la storia dei Consulenti del Lavoro". Nel Museo è possibile visitare le sale dedicate a "Strumenti di Lavoro", "Documentazione di lavoro" ed "eventi di Categoria", "l'Albo d'oro delle Consiliature" e il "libro celebrativo dei 50 anni della Legge 1081 del 1964", la norma che ha di fatto sancito la nascita delle professioni regolamentate italiane.

 

 

IMPRESE: DI MAIO, “BENE CONSULENTI LAVORO IN ALBO CURATORI CRISI”
L’intervento del Vicepremier e Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio

Guarda il video dell'intervento

Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia) - "Sono contento del fatto che, nell'ambito della riforma fallimentare che ieri è passata in CdM, anche i Consulenti del Lavoro potranno accedere alla figura del curatore. Questo è un ruolo che fa fare un altro passo avanti a un Ordine professionale che un miglio alla volta, un miglio alla volta, sta accrescendo le proprie competenze". Così il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, a Roma dal palco del quarantennale dell'istituzione dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro.

DI MAIO, MODIFICA NORMA DURC IN DL SEMPLIFICAZIONI
Roma, 11 gen. (AdnKronos) - ''La modifica della norma sul Durc sarà introdotta nel dl semplificazione, con un emendamento'' ad hoc. ''Sarà legge tra un mese''. Ha annunciato il Vicepremier. ''C'è tanto da fare, non sono venuto qui a sventolare questo risultato. Cerco ogni giorno di fare il massimo per migliorare la vostra vita e quello delle persone che assistite'', ha poi spiegato.

MANOVRA: DI MAIO, IN DL QUOTA 100 E REDDITO TAGLIO STIPENDI SINDACALISTI
Roma, 11 gen. (AdnKronos) - ''Nel dl su quota 100 e reddito cittadinanza ci sarà la norma che finalmente riporta alla normalità gli stipendi dei sindacalisti: le ingiustizie di questi anni vanno rimesse a posto''. Lo dice il Vicepremier e Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, intervenendo all’evento celebrativo dei 40 anni della Legge n. 12/1979.

LAVORO: DI MAIO A CONSULENTI, “NUOVE TECNOLOGIE CENTRALI, SERVE CAVALCARLE”
Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia) - "Sulle nuove tecnologie i professionisti devono essere pronti. I Consulenti del Lavoro in primis devono guardare a queste nuove forme di lavoro per lo sviluppo del nostro Paese. Basta comprendere e cavalcare il cambiamento affinché il vostro ruolo resti sempre centrale e indispensabile", ha dichiarato il Vicepremier.
"Il mondo delle professioni -ha continuato- svolge un ruolo delicato, di collante tra imprese e mondo del lavoro. Ricordo spesso con piacere l'apporto gratuito che avete dato al Paese quando anni fa fu avviato il microcredito per le imprese con il taglio degli stipendi dei parlamentari. Abbiamo offerto -ha concluso il Ministro del Lavoro - una possibilità a tanti disoccupati, e voi lo avete fatto mettendovi a disposizione gratuitamente".

“FORMAZIONE REDDITO CITTADINANZA APERTA A CONSULENTI”
Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia) - "La nostra grande sfida è abbassare il costo del reddito di cittadinanza promuovendo il più possibile un passaggio attraverso una formazione che non dovranno fare solo i centri per l'impiego. Nel nostro provvedimento ci sono le agenzie private, ci sono i centri di formazione legati al mondo dell'impresa e della rappresentanza dei lavoratori. E quindi anche i Consulenti del Lavoro potranno partecipare alla formazione con i propri strumenti". Così il vicepremier e Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, alla platea dei Consulenti del Lavoro in occasione della Legge n.12/7 istitutiva dell’Ordine.

CALDERONE: 40 ANNI GUARDANDO AL FUTURO
L’intervento della Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dal palco degli Stati Generali

Rivedi l'intervento

"Oggi seguiamo un milione e mezzo di imprese, abbiamo in delega otto milioni di rapporti di lavoro. Quando ho iniziato questo ruolo mai avrei pensato di stare qui a festeggiare i 40 anni della professione. La speranza era di scrivere un capitolo della nostra storia e agevolare il futuro della professione". Così dal palco del Palazzo dei Congressi dell'Eur la Presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine, Marina Calderone. "Noi abbiamo certamente le nostre radici - ha spiegato Calderone - ben piantate nella storia, ma con uno sguardo rivolto al futuro, alla ricerca di qualcosa di nuovo, per aumentare il livello delle competenze e il senso di responsabilità dei Consulenti del Lavoro".

La Presidente Calderone nelle parole del Premier Conte intervenuto dal palco degli “Stati generali dei Consulenti del Lavoro” ha visto "risposte importanti: progetti ambiziosi che necessitano dei contributi dei professionisti". "Apprezzo la sollecitazione a individuare percorsi di riforma e semplificazione. I professionisti sono per la semplificazione".

Secondo Calderone per lo sviluppo del Paese gli "investimenti in infrastrutture sono assolutamente indispensabili perché questo è un Paese che ha dovuto affrontare tante catastrofi, e noi professionisti abbiamo dovuto affrontare tante difficoltà nella nostra attività nel momento in cui noi stessi eravamo stato colpiti”. “Ci siamo rimboccati le maniche – ha continuato - ricostruendo i nostri studi e aiutando aziende che assistiamo a rimettersi in piedi nel più breve tempo possibile".

"Oggi festeggiamo 40 anni, qui c'è chi ha combattuto tanto per avere quella legge, chi come ministro del Lavoro l'ha firmata, ci sono quelli che mi hanno preceduto come presidenti" ha ricordato. I Consulenti del Lavoro "non sono più quelli del 1979 o perlomeno non sono più solo quello. Altre competenze si sono sommate ma le nostre radici sono piantate e da lì siamo partiti per costruire tutte le competenze che abbiamo creato negli anni. Nessuno ci ha regalato niente, ci sono stati nemici che ci hanno ostacolato in questo percorso", ha poi aggiunto. “La nostra Categoria – ha concluso - la missione sociale ce l'hanno nel nome, la nostra funzione è promuovere lavoro etico, regolare, dignitoso delle persone. Quel lavoro sul quale si costruisce la fortuna e l'economia dei territori". (AdnKronos)

 

PREMIER CONTE A CONSULENTI DEL LAVORO, VOSTRE COMPETENZE CENTRALI PER PAESE
Il Presidente del Consiglio dei Ministri ai 40 anni della Legge 12/79 istitutiva dell'Ordine

Guarda il video dell'intervento

"Sono davvero orgoglioso e onorato di essere qui nel giorno in cui l'ordine dei Consulenti del Lavoro festeggia i 40 anni dalla Legge n. 12 del 1979. Complimenti per questa importante ricorrenza. Da avvocato vi riconosco il valore sociale e la competenza che vi contraddistingue". Lo ha detto il Premier Giuseppe Conte, aprendo a Roma l'evento 'Dalla storia....verso il futuro. Stati generali dei Consulenti del Lavoro', per celebrare i 40 anni della legge n.12 che l'11 gennaio del 1979 ha istituito l'ordine professionale dei Consulenti del Lavoro. "Anche da professore ho potuto conoscere meglio e apprezzare la vostra professione visto che come la presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine, Marina Calderone, ricorderà abbiamo avuto possibilità di collaborare con l'università di Firenze in una ricerca sull'evoluzione delle professioni da me coordinata e un capitolo importante ha riguardato l'evoluzione della vostra professione".

"Voi Consulenti del Lavoro - ha continuato il Premier- avete alle spalle 40 anni di tutele di diritti e doveri e sapienza nella gestione dei rapporti di lavoro. Qui c'è una grande storia significativa ma anche una grande proiezione verso il futuro". "Vi riconosco antenne speciali - ha continuato Conte - per intercettare la direzione di sviluppo del mondo produttivo, del mondo dei rapporti di lavoro. Siete un po' come i bersaglieri che corrono e accompagnano l'innovazione nel mondo della produzione. Voi ricoprite un ruolo che riteniamo fondamentale e che vogliamo valorizzare".

"Ieri nel Consiglio dei Ministri abbiamo definitivamente varato il codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza che sicuramente ci consentirà di gestire in modo preventivo le crisi d'impresa. Qui vogliamo che il vostro ruolo sarà importante. Riteniamo che avete tutte le caratteristiche per essere annoverati nell'albo dei curatori". (AdnKronos)

MANOVRA: CONTE, "REDDITO AL VAGLIO RAGIONERIA, NESSUN PROBLEMA"
Roma, 11 gen. (AdnKronos) - Il rinvio del reddito di cittadinanza in Cdm "è dovuto al fatto che il provvedimento è molto complesso. Ci stiamo lavorando da mesi, vogliamo farlo bene. Stiamo prevedendo un sistema integrato" e "acquisendo il parere della ragioneria", questo "non significa che ci siano problemi, assolutamente". Lo ribadisce il premier Giuseppe Conte a margine degli Stati generali dei consulenti del lavoro. (Ile/AdnKronos)

LAVORO: CONTE A CONSULENTI, CENTRALI PER REDDITO CITTADINANZA
Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia) - "Il vostro ruolo è determinante, le vostre competenze centrali per valorizzare la riforma" del reddito di cittadinanza. Lo ha detto, dal palco degli Stati generali dei consulenti del lavoro, a Roma, il premier Giuseppe Conte, rivolgendosi ai consulenti del lavoro. Secondo Conte, il ruolo dei consulenti del lavoro sarà "determinante anche nel programma degli sgravi per le assunzioni che attueremo". Infine, Conte ha invitato i consulenti del lavoro "a essere nostri compagni di viaggio sull'autostrada della crescita che stiamo costruendo passo dopo passo". (Ile/AdnKronos)

“Dalla storia…verso il futuro. Stati Generali dei Consulenti del Lavoro”: il titolo scelto per l'evento dell'11 gennaio a Roma, presso il Palazzo dei Congressi dell'EUR, per celebrare i 40 anni della Legge n. 12 che, l’11 gennaio del 1979, ha istituito l’Ordine professionale. Una giornata di lavori per ripercorrere i momenti salienti della storia della Categoria e avviare una riflessione sulla direzione che la professione dovrà intraprendere nel prossimo futuro.

Ad aprire la giornata, i saluti del Primo Ministro, Giuseppe Conte, la relazione introduttiva della Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine, Marina Calderone, l'intervento del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio.

Numerosi i temi che saranno affrontati nel corso della giornata, a partire dalle tappe fondamentali della storia della Categoria, ripercorse anche attraverso il racconto, curato dal Direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, degli ex Ministri del Lavoro Cesare Damiano, Giuliano Poletti, Maurizio Sacconi, Vincenzo Scotti, Tiziano Treu. A seguire, la premiazione degli ex dirigenti di categoria e le sessioni pomeridiane dedicate ai prossimi 40 anni dei Consulenti del Lavoro, ai cambiamenti e alle sfide future da affrontare.

Leggi il programma completo

SCARICA LA RASSEGNA STAMPA

SCARICA LA RASSEGNA WEB

GUARDA TUTTI I VIDEO NELLA SEZIONE DELLA WEB TV DEDICATA AI 40 ANNI DELLA LEGGE ISTITUTIVA DELL'ORDINE

0
0
1
s2smodern