Lunedì, 07 Gennaio 2019 09:02

Le Novità Normative della Settimana dal 31 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019

Aggiornamento degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti a violazioni al codice della strada
Il Ministero della Giustizia ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 29 dicembre 2018, il Decreto 27 dicembre 2018, con l’aggiornamento degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti a violazioni al codice della strada. I nuovi limiti delle sanzioni amministrative hanno effetto a decorrere dal 1° gennaio 2019. - Link

Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021
Pubblicata sul supplemento della Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2018, n. 302, la Legge n. 145 del 30 dicembre 2018, recante il bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e il bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021. - Link

Adeguamento delle modalità' di calcolo dei diritti di usufrutto e delle rendite o pensioni in ragione della nuova misura del saggio di interessi
È stato, infatti, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 300 del 28 dicembre 2018, il Decreto 19 dicembre 2018 del ministero dell’Economia e delle finanze, con la tabella aggiornata dei coefficienti per il calcolo dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni, ai fini delle imposte di registro e sulle successioni e donazioni. - Link

Elenco dei comuni per i quali e' stata completata l'operazione di aggiornamento della banca dati catastale eseguita sulla base del contenuto delle dichiarazioni presentate nell'anno 2018 agli organismi pagatori, riconosciuti ai fini dell'erogazione dei contributi agricoli
Nella Gazzetta Ufficiale n. 300 del 28 dicembre 2018 è stato pubblicato il Comunicato dell’Agenzia delle entrate che rende noti i comuni per i quali sono state completate le operazioni di aggiornamento della banca dati catastale sulle particelle di terreno che, nel corso del 2018, sono state oggetto di variazioni colturali. - Link


INPS

Interventi effettuati nel corso dell’anno 2018 sulla applicazione Nuova Passweb
L’INPS, nel messaggio n. 4842 del 28 dicembre 2018, rende noto le novità apportate alla procedura telematica Nuova Passweb con riferimento agli enti della pubblica amministrazione.  Gli aggiornamenti riguardano sia le funzioni disponibili agli operatori di sede e di ente sia quelle disponibili all’amministratore di Posizione Assicurativa (PA). - Link

Verifica della regolarità contributiva in presenza di definizione agevolata di cui all’articolo 3 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119
Con il  messaggio n. 4844 del 28 dicembre 2018 l’INPS definisce la disciplina il rilascio del DURC nei confronti dei contribuenti che hanno presentato dichiarazione di adesione alla definizione agevolata dei carichi affidati agli Agenti della Riscossione. L’Istituto precisa inoltre i casi di decadenza e di perdita del DURC con riferimento alle tre rottamazioni. - Link

Nuova funzionalità per la consultazione dello stato di avanzamento delle domande NASpI da dispositivi mobili
L’INPS, con il messaggio n. 4843 del 28 dicembre 2018 illustra sulle nuova funzionalità per la consultazione dello stato di avanzamento delle domande NASpI tramite App mobile. - Link

Esclusione dall’adeguamento alla speranza di vita per l’anno 2019nei confronti dei lavoratori dipendenti che svolgono le attività gravose o addetti a lavorazioni particolarmente faticose e pesanti
L’INPS, con la circolare n. 126 del 28 dicembre 2018, comunica che dal 1° gennaio 2019, airequisiti di accesso alla pensione di vecchiaia e anticipata, non si applicano gli adeguamenti alla speranza di vita nei confronti dei lavoratori dipendenti che svolgono le attività cosiddette gravose e degli addetti a lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, a condizione che siano in possesso di un’anzianità contributiva pari ad almeno 30 anni. Il requisito contributivo dei 30 anni deve essere maturato in base alle disposizioni vigenti nella gestione a carico della quale è liquidato il trattamento pensionistico. - Link

Assegni familiari e quote di maggiorazione di pensione per l’anno 2019
L’INPS, con la circolare n. 125 del 28 dicembre 2018, informa che dal 1° gennaio 2019 sono rivalutati sia i limiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione, sia i limiti di reddito mensili per l’accertamento del carico ai fini dei diritto agli assegni stessi. - Link

Modifica del saggio di interesse legale
L’INPS, con la circolare n. 124 del 28 dicembre 2018, con la quale illustra i riflessi sul calcolo delle somme aggiuntive per omesso o ritardato versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, nonché sulle prestazioni pensionistiche e previdenziali, a seguito della variazione del saggio degli interessi legali. - Link

Conguaglio di fine anno 2018 dei contributi previdenziali e assistenziali
L’INPS, con la circolare n. 123 del 28 dicembre 2018, fornisce precisazioni sulle operazioni di conguaglio di fine anno per i datori di lavoro privati non agricoli che utilizzano la dichiarazione contributiva Uniemens. - Link

Rinnovo delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e delle prestazioni di accompagnamento alla pensione per l’anno 2019
L’INPS, con la circolare n. 122 del 27 dicembre 2018,con la quale illustra i criteri e le modalità applicative della rivalutazione delle pensioni e delle prestazioni assistenziali, l’impostazione dei relativi pagamenti, nonché le modalità gestionali delle prestazioni di accompagnamento a pensione per l’anno 2019. - Link


ANPAL

Indennità di maternità per le lavoratrici libere professioniste
L’ANPAL, con il decreto n. 581 del 28 dicembre 2018, ha prorogato i termini per usufruire dell'Incentivo Occupazione NEET: l'incentivo è infatti riconosciuto per le assunzioni effettuate dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019. A sostegno dell'incentivo è stata incrementata la dotazione finanziaria di oltre 60 milioni di euro a carico del Programma Operativo Nazionale "Iniziativa Occupazione Giovani" (PON IOG). - Link


MINISTERO DEL LAVORO

Codice del Terzo Settore adeguamenti statutari
Il Ministero del lavoroha pubblicato la circolare n. 20 del 27 dicembre 2018, con la quale fornisce i chiarimenti ai fini del corretto esercizio dell’autonomia statutaria da parte degli enti del Terzo Settore e in particolare delle Organizzazioni di Volontariato, delle Associazioni di promozione sociale e delle Onlus, secondo quanto previsto dall’articolo 101, comma 2, del Codice del Terzo Settore (D.lgs. 3 luglio 2017, n. 117 e ss.mm.ii.), da esercitarsi entro il 2 agosto 2019. - Link


MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Problematiche interpretative relative alle imprese sociali e alle cooperative sociali
Il ministero dello Sviluppo economico  ha fornito, con la n. 3711 del 2 gennaio 2019,alcune indicazioni interpretative sugli adempimenti pubblicitari posti a carico delle imprese sociali e delle cooperative sociali.  In particolare  quelle già esistenti quando è entrato in vigore il Dlgs 112/2017 devono rivolgersi a un notaio per approvare le modifiche statutarie necessarie per adeguarsi alla nuova disciplina. - Link


AGENZIA DELLE ENTRATE

Istituzione del codice tributo per l'utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d'imposta spettante alle fondazioni di origine bancaria (FOB), in relazione ai versamenti effettuati al fondo unico nazionale (FUN)
Con risoluzione n. 101 del 28 dicembre 2018 l’Agenzia delle entrate itituisce il codice tributo "6893" per la compensazione, mediante il modello F24, del credito d'imposta spettante alle fondazioni di origine bancaria (FOB), in relazione ai versamenti effettuati al fondo unico nazionale (FUN), ai sensi dell'articolo 62, comma 6, del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117. - Link

Utenze con codice fiscale ignoto
Con il provvedimento del 28 dicembre 2018 l’Agenzia delle entrate consente alle utilities di emettere e-fatture verso consumatori finali con i quali siano stati stipulati contratti prima dell’1 gennaio 2005 e dei quali non sia stato possibile identificare il codice fiscale. In particolareL’invio degli identificativi univoci dovrà avvenire tramite Pec a partire dal 3 gennaio e almeno venti giorni prima della data di trasmissione dei documenti al Sistema di interscambio. - Link


AGENZIA DELLE ENTRATE  - INTERPELLO

Risposta n. 162 del 28 dicembre 2018 - Detrazione riqualificazione energetica –Errata comunicazione all’ENEA
Ai fini dell’individuazione del regime di tassazione si ritiene che , in  presenza di aree ricadenti nelle zone destinate a  “verde agricolo”,  come nella  specie,  è necessario accertare  – come precisato dalla Cassazione  – se la destinazione delle stesse non possa  considerarsi mutata in virtù di eventuali  strumenti urbanistici di successivo livello che superano l’iniziale destinazione  dell’area. - Link

Risposta n. 163 del 28 dicembre 2018 - Detrazione riqualificazione energetica –Erratacomunicazione all’ENEA
L’errato riporto dei dati catastali nella comunicazione a suo tempo trasmessa all’Enea (e non più correggibile), a fronte della corretta indicazione dell’ubicazione dell’immobile su cui sono stati realmente effettuati i lavori, non costituisce, di per sé, circostanza sufficiente per disconoscere la detrazione. In ogni caso, qualora la dichiarazione fosse sottoposta a controllo formale, l’istante, in qualità di erede, dovrà dimostrare che i lavori sono stati effettivamente eseguiti sull’immobile indicato esibendo i documenti che attestano il sostenimento dell’onere e la misura in cui lo stesso è stato sostenuto. - Link

Risposta n. 164 del 28 dicembre 2018 -  Cumulabilità Bonus Asilo nido e Welfare aziendale
Il Bonus Asilo nido non è comulabile con gli sgravi previsti dalla norma sul welfare  aziendale prevista dalla legge di bilancio 2018, se non per la differenza tra l' importo della spesa effettivamente sostenuta e quello ricevuto dall'INPS. - Link

Risposta n. 165 del 28 dicembre 2018 – Espropazione pubblica utilità
Il fittavolo (affittuario) del terreno espropriato, non è  tenuta ad assoggettare ad imposta, ai sensi de ll’articolo 35, comma 1, del DPR n. 327 del 2001, la somma che  riceverà a titolo di  indennità  a seguito dell'espropriazione per pubblica utilità. - Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE  -  PRINCIPIO DI DIRITTO

Principio di diritto n. 20  del 31 dicembre 2018 - Disapplicazione dell’articolo 89, comma 3, del TUIR, utili provenienti da Stati o territori a regime fiscale privilegiato distribuiti da una società  “figlia” UE.
Il regime di imposizione integrale dei dividendi di cui all’articolo 89, comma 3, del TUIR trova applicazione anche nei confronti degli utili distribuiti da una società conduit “figlia”, ai sensi dellac.d. Direttiva madre – figlia n. 90/435/CE, ma “provenienti” da società  partecipate residenti in Paesi a fiscalità privilegiata, quando la fattispecie considerata ricade nell’ambito applicativo dell’articolo 1, paragrafi 2, 3 e 4 della citata direttiva. Ai fini della  disapplicazione del citato articolo 89, comma 3, del TUIR, l'esame condotto dall'Amministrazione fiscale italiana non può essere limitato all'applicazione di criteri generali predeterminati, ma dovrà essere effettuato caso per caso. L'analisi specifica si basa piuttosto che su semplici quantificazioni del carico fiscale subì to dagli utili percepiti dalla "madre" italiana,sulla circostanza che la partecipazione nel soggetto localizzato nel tax  haven non sia detenuta tramite la società figlia allo scopo di evitare artificiosamente che i redditi siano tassati in maniera congrua. - Link

Principio di diritto n. 19 del 28 dicembre 2018  Requisito di inerenza dei costi sostenuti per la quotazione
I costi legati all’ ammissione alla quotazione possono considerarsi inerenti  all’attività dell’impresa quotanda,  non  assumendo rilievo ostativo  la circostanza  che l’operazione avvenga  tramite  OPV e, dunque, senza aumento di capitale. - Link

0
0
1
s2smodern